Contenuto sponsorizzato

Aceto di mela, vino rosso e zucchero: con le trappole catturati fino a 1.000 adulti a settimana di Drosofila ma gli agricoltori non collaborano

A fine novembre il numero di trappole esposte in varie zone del Trentino sarà ridotto come negli ani scorsi da 60 a 30 perché nella stagione invernale gli spostamenti del personale per il controllo sono più onerosi. Si è suggerito agli agricoltori di collaborare alla cattura massale esponendo di loro iniziativa trappole innescate con questo liquido ma senza ottenere risultati positivi
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 16 novembre 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Durante il mese di novembre nelle trappole di cattura innescate con una miscela di aceto di mela, vino rosso e zucchero usate per monitorare la popolazione della Drosofila, sono stati contati fino a 1000 adulti a settimana. Il tecnologo della Fondazione Mach Alberto Grassi, che coordina l’attività di monitoraggio con la collaborazione dei tecnici di territorio, attribuisce il notevole aumento di catture a due cause congiunte.

 

Conclusa la raccolta delle mele e dei piccoli frutti, le trappole rappresentano una fonte alternativa di alimentazione per la Drosofila. Il clima fresco favorisce inoltre un prolungamento della vita dell’insetto e la conseguente sovrapposizione di Drosofile adulte delle due ultime generazioni della stagione. A fine novembre il numero di trappole esposte in varie zone del Trentino sarà ridotto come negli ani scorsi da 60 a 30 perché nella stagione invernale gli spostamenti del personale per il controllo sono più onerosi.

 

Il fenomeno segnalato, afferma Alberto Grassi, dovrebbe però indurre gli agricoltori a collaborare di loro iniziativa al potenziamento della cattura massale esponendo di loro iniziativa trappole innescate con lo stesso liquido attrattivo nelle zone prossime alle coltivazioni danneggiate dalla drosofila. Il suggerimento è stato dato anche negli anni scorsi ma senza ottenere risultati positivi. Nella scelta delle postazioni nelle quali collocare le trappole possono chiedere aiuto ai tecnici di territorio.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 gennaio - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

24 gennaio - 16:51

Continua il balletto dell'amministrazione leghista sui proprietari di seconde case. A marzo prima si invitavano tutti a venire a sciare e poi con l'esplosione dell'epidemia li si minacciava di non curarli se non tornavano a casa loro. A dicembre Failoni e Fugatti garantivano la riapertura degli impianti (stanziando anche 5 milioni per l'innevamento che chissà dove sono finiti) e tornavano a invitarli mentre il 22 gennaio la nuova ''chiusura''. Le lettere di Arturo e Gianna: ''La differenza tra turista e proprietario di seconda casa? Se è così ottuso da non capirla, gliela spiego io''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato