Contenuto sponsorizzato

BLOG. Fragole e lamponi sotto attacco, i produttori perdono il 70% della produzione

I produttori di fragole e lamponi della Valle di Cavedine, altopiano di Pinè, Val di Sole e Val di Non denunciano gravi danni provocati dall’Antonomo
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 01 settembre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

I produttori di fragole e lamponi della Valle di Cavedine, altopiano di Pinè, Val di Sole e Val di Non denunciano gravi danni provocati dall’Antonomo.

 

Si tratta di un piccolo coleottero che con il rostro perfora i frutti rendendoli inadatti al commercio. L’insetto è presente in Trentino da diversi decenni.

 

E’ sempre stato noto e temuto per il danno prodotto dalla larva all’interno dei boccioli fiorali.

 

Da qualche anno sembra che l’insetto abbia cambiato comportamento e anche ciclo di sviluppo.

 

Al danno tradizionale sui boccioli fiorali in primavera si aggiunge quello provocato dagli adulti sui frutti maturi. Il ciclo tradizionale comprendeva una sola generazione l’anno.

 

Probabilmente a seguito della forte sostituzione della fragola unifera con varietà di fragola rifiorente che produce fiori e frutti durante tutta la stagione, l’insetto ha allungato il ciclo e sviluppa almeno una seconda generazione.

 

I tecnici della Fondazione Mach seguono la situazione già dallo scorso anno e intendono attivare un progetto di ricerca affidato ad un borsista.

 

In un’azienda di Drena il proprietario ha dovuto eliminare il 70% delle fragole.

 

Serve un finanziamento da parte dell’ente pubblico, ma sarebbe opportuna anche una partecipazione solidale anche da parte dei produttori e delle categorie di rappresentanza. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

26 novembre - 19:16

Il presidente ha fatto il punto sullo stato del contagio in Trentino spiegando che i dati sono buoni tranne quelli sulle ospedalizzazioni e le terapie intensive che sono in leggero peggioramento rispetto alla prossima settimana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato