Contenuto sponsorizzato

Cantina Vivallis, alta qualità per Lagrein e Cabernet Sauvignon. A fare la differenza il carico d'uva

La differenza dipende in generale dalla diversa cura prestata dai viticoltori nel rispettare il carico di uva previsto dal disciplinare di produzione. A determinare il diverso comportamento dei viticoltori ha concorso anche l’assenza durante l’intera stagione di incontri informativi e di aggiornamento esclusi per ragioni sanitarie da Covid-19
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 17 dicembre 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Riferendosi ai vini prodotti con le uve della vendemmia 2020 conferite alla Cantina Vivallis di Nogaredo, il direttore enologo Mauro Baldessari ritiene buona la qualità dei bianchi in generale e ottima quella dei bianchi base spumante Chardonnay e Muller Thurgau

 

I vini rossi hanno ultimato da poco la fermentazione malolattica operata dai batteri che abbassano l’acidità totale e quindi è ancora presto per dare una valutazione definitiva.

 

Baldessari prevede comunque un livello alto di qualità per il Lagrein e il Cabernet Sauvignon rispetto a quella del Marzemino e del Merlot.

 

La differenza dipende in generale dalla diversa cura prestata dai viticoltori nel rispettare il carico di uva previsto dal disciplinare di produzione.

 

Il riferimento riguarda i diversi interventi agronomici mirati ad ottenere un giusto equilibrio fra vegetazione e produzione. Soprattutto in presenza di un numero eccessivo di grappoli.

 

A determinare il diverso comportamento dei viticoltori ha concorso anche l’assenza durante l’intera stagione di incontri informativi e di aggiornamento esclusi per ragioni sanitarie da Covid-19. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

19 gennaio - 05:01

Antonio Ferro ha spiegato che una persona dopo aver ricevuto la prima dose ha registrato delle "parestesie" poi rientrate. Il direttore: "I benefici della vaccinazione sono senz'altro più importanti e rilevanti rispetto alle controindicazioni"

19 gennaio - 10:56

L'Argentina è stata colpita da un forte sisma pochi minuti prima della mezzanotte di ieri. Le scosse di magnitudo 6.8 sono state sentite in molte provincie della nazione e in Chile. Per ora si contano solamente tre feriti, oltre che i danni materiali a strade ed edifici

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato