Contenuto sponsorizzato

Controcorrente per la riproduzione

La presenza di ostacoli naturali o costruiti dall’uomo lungo il corso dei torrenti impedisce la risalita delle trote verso acque non inquinate per la deposizione delle uova
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 14 ottobre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La presenza di ostacoli naturali o costruiti dall’uomo lungo il corso dei torrenti impedisce la risalita delle trote verso acque non inquinate per la deposizione delle uova.

 

Per facilitare il superamento degli ostacoli, i tecnici del Servizio bacini montani hanno realizzato scale di rimonta in cemento e scatoloni trasversali fatti dello stesso materiale.

 

In alternativa a questi facilitatori di risalita, i tecnici hanno provveduto in alcuni casi a collocare alla base degli ostacoli massi di grandi dimensioni accatastati in modo da creare delle fontanelle intercomunicanti disposte in senso verticale all’interno delle quali le trote possono muoversi procedendo gradualmente verso l’alto.

 

Esemplare è l’intervento compiuto sul primo tratto del torrente Sarca.

 

La specie di trota che risale questo torrente è la Lacustre, tipica ed esclusiva del lago di Garda.

 

La risalita ha luogo nei mesi autunnali quando il fotoperiodo si abbassa insieme alla temperatura dell’acqua. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 dicembre - 19:12

Tantissimi i giovani e le famiglie che sono arrivate a Trento accogliendo la proposta del popolo delle sardine di scendere in piazza per ribadire la loro distanza da odio, rabbia e populismo

06 dicembre - 17:07

L'ex presidente della Pat ribadisce oggi la sua distanza dalla Lega di Salvini con un messaggio di solidarietà alle tante persone che tra poco si riuniranno in Piazza Dante: ''Non ci sarò perché penso loro preferiscano essere neutre politicamente. Ma faccio tanti auguri!''

06 dicembre - 11:12

Le abbondanti precipitazioni nevose delle ultime settimane hanno favorito l'inizio della stagione del letargo. Ecco quindi un orso che, sul Brenta orientale, è impegnato a raccogliere materiale vegetale per prepararsi la tana in vista del letargo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato