Contenuto sponsorizzato

Cresce il numero di meleti allevati a guyot

Due anni fa lo stesso argomento era stato accolto con non poche perplessità. Ora sono una settantina gli impianti realizzati negli ultimi 3-4 anni in Trentino Alto Adige, ma soprattutto in Val di Non
Dal blog di Sergio Ferrari - 01 marzo 2019 - 21:47

La relazione di Alberto Dorigoni, esperto frutticolo della Fondazione Mach svolta a Cles il 12 febbraio 2019 sui vantaggi del frutteto allevato a guyot, ha suscitato grande interesse.

 

Due anni fa lo stesso argomento era stato accolto con non poche perplessità.

 

Dieci anni fa l’esperto ha introdotto nell’azienda sperimentale Maso delle Parti di Mezzolombardo il primo impianto biasse successivamente modificato fino allo schema attuale.

 

L'esperto informa con motivata soddisfazione che sono una settantina gli impianti realizzati negli ultimi 3-4 anni in Trentino Alto Adige, ma soprattutto in Val di Non.

 

Quest’anno saranno parecchi. Va tenuto presente che in viticoltura il sistema a guyot è stato introdotto 30 anni fa. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 maggio - 13:21

All'indomani della bufera sul capo di gabinetto di Spinelli, Tonini e Maestri ritornano sulla vicenda per chiedere provvedimenti: " Stile, coerenza e rigore devono essere caratteri distintivi anche di coloro che, collocati nei ruoli più diversi, lavorano per le Istituzioni". In caso di dimissioni, sarebbe il secondo capo di gabinetto a lasciare il ruolo

22 maggio - 12:24

Laureata in Lingue e letterature straniere moderne e attualmente insegnante inglese al liceo linguistico e scientifico di Pizza di Fassa, già Procuradora del Comun general de Fascia, la candidata per il centrosinistra corre nel collegio della Valsugana per un posto alla Camera 

22 maggio - 06:01

La malattia di Lyme è la più diffusa. Secondo i dati dell'Apss nel 2017 i casi notificati sono stati 29. Rizzoli: "Le temperature più miti hanno fatto prolungare il periodo di attività durante il quale la zecca cerca un ospite di cui cibarsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato