Contenuto sponsorizzato

Fase di eclissi per il Groppello di Revò

Dopo la scomparsa di Augusto Zadra, detto el Zeremia, che si era speso per riportare alla ribalta e valorizzare il vitigno autoctono dell’alta Val di Non oggi questo vino è in grandi difficoltà causate anche dalla peronospora
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 22 settembre 2016

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Motivi contingenti obbligheranno Giovanni Rigatti, viticoltore di Revò a ridurre di almeno la metà la quantità di uva Groppello consegnata alla cantina Rotaliana di Mezzolombardo che vinifica l’uva e imbottiglia il vino inserendolo nel proprio paniere d’offerta. In passato altri viticoltori della terza Sponda della Val di Non conferivano l’uva Groppello alla cantina Rotaliana. Tutti, all’infuori di Giovanni Rigatti, hanno in seguito interrotto l’impegno.

 

Anche il conferimento in alternativa ad una cantina dell’Alto Adige è durato pochi anni. Dopo la scomparsa di Augusto Zadra, detto el Zeremia che si era speso per riportare alla ribalta e valorizzare il vitigno autoctono dell’alta Val di Non, il Groppello ha perso quota sul piano viticolo e commerciale.

 

Quest’anno in particolare la difficoltà di eseguire trattamenti tempestivi contro la peronospora ha lasciato campo libero alla crittogama e la produzione di uva risulta fortemente ridotta. Rimangono attive alcune cantine private che lavorano anche uve diverse dal Groppello e sono gestite da tecnici diplomati alla Scuola enologica di S. Michele.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 09:04

E' successo questa mattina, non ci sono stati feriti ma le persone che si trovavano all'interno sono state soccorse dai vigili del fuoco. La linea è stata chiusa per consentire l'intervento dei tecnici 

18 novembre - 09:30

L'incidente è avvenuto ieri sera poco dopo le 23 e sul posto si sono portati i vigili del fuoco, i carabinieri e i soccorsi sanitari. I tre giovani sono stati trasportati in codice giallo all'ospedale di Arco 

18 novembre - 09:55

Il fienile è stato centrato in pieno danni per decine di migliaia di euro. Già dalle prime ore di questa mattina per frane, smottamenti e alberi schiantati sono stati mobilitati una trentina di corpi dei vigili del fuoco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato