Contenuto sponsorizzato

Formaggi da latte crudo, ecco le norme igieniche da rispettare

L’evidenza data dai media del Trentino alla malattia e al caso clinico di cui è rimasto vittima un bambino di 4 anni ha suscitato non solo attenzione e interesse, ma anche allarmismo che le autorità veterinarie ritengono esagerato
Dal blog di Sergio Ferrari - 11 febbraio 2018 - 21:02

In tempi recenti si è scoperto che all’Escherichia coli, batterio comunemente considerato indice di mancato rispetto delle norme igieniche nella preparazione di alimenti, si affiancano, seppure in quantità minore, ben cinque ceppi denominati enteropatogeni.

 

Quello indicato con la sigla 0157 giunto nell’intestino dei bambini che hanno bevuto latte o mangiato formaggio fresco prodotto con latte crudo può aderire alle mucose e liberare una tossina che causa la sindrome emolitica uremica, in sigla SEU che colpisce i reni e ne altera la funzione filtrante.

 

L’evidenza data dai media del Trentino alla malattia e al caso clinico di cui è rimasto vittima un bambino di 4 anni ha suscitato non solo attenzione e interesse, ma anche allarmismo che le autorità veterinarie ritengono esagerato.

 

Da Vittorio Dorigoni, medico veterinario dell’Ufficio provinciale per il controllo qualità dei servizi prestati dall’agenzia sanitaria, si apprende che i casi di sindrome uremica sono stati 4 nel 2017, 1 nel 2016 e 3 nel 2015.

 

Nei tre anni l’organizzazione sanitaria provinciale ha promosso corso di informazione e predisposto materiale di aggiornamento per gli addetti alla lavorazione di latte e formaggi nei caseifici sociali e soprattutto nelle casere di malga. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 13:11

Parliamo di errore perché non potrebbe essere altrimenti. Il presidente della Pat ha pronunciato queste parole questa mattina in consiglio provinciale illustrando l'assestamento di bilancio 2019-2021 ed è la frase è anche nel documento. ''Un miracolo che può riuscire solo all'assessore alla conosc(i)enza Bisesti'', commenta l'ex assessora Sara Ferrari. In realtà, si immagina, volessero scrivere Alta formazione professionale (e non università) 

22 luglio - 18:36
E' successo intorno alle 13.30 lungo la strada statale 421 tra Tavodo e San Lorenzo Dorsino. L'uomo stava scendendo, quando ha perso il controllo della bici in curva e la corsa è finita contro un muro a bordo carreggiata
22 luglio - 12:08

Lo slogan è: "Ali per volare, radici per amare". La nuova associazione ha come obiettivo quello di ascoltare e aiutare le persone che stanno vivendo una situazione di disagio ma anche attività di sensibilizzazione, approfondimento e valorizzazione. Già in cantiere il primo “Festival Amohabia: il festival della donna indipendente”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato