Contenuto sponsorizzato

Gli spumanti Ferrari sono la star alla Triennale di Milano ma tutto il Trento Doc è in crescita

Il successo alla Triennale è l’epilogo di una prima conquista che risale al 1906, quando Giulio Ferrari precursore della spumantistica trentina classica  vinse la prima medaglia d’oro internazionale con il suo Imperial Brut
Dal blog di Sergio Ferrari - 10 marzo 2019 - 21:26

In occasione della 22° edizione della Triennale di Milano inaugurata il 28 febbraio le Cantine Ferrari Spumante hanno confermato con la messa a disposizione dei due migliori prodotti Maximum Brut e Maximum Rosè degustati dai partecipanti alla cerimonia la supremazia già conquistata in occasione dell’Expò 2015.

 

L’eccellenza qualitativa è fuori discussione. Si tratta di una preferenza conquistata con una paziente strategia promozionale portata avanti con continuità.

 

Il successo alla Triennale è l’epilogo di una prima conquista che risale al 1906, quando Giulio Ferrari precursore della spumantistica trentina classica  vinse la prima medaglia d’oro internazionale con il suo Imperial Brut.

 

Le oltre 50 ditte che producono Trentodoc rimangono a fare da sfondo, seppure con onore, di un comparto in continua crescita. Il distacco evidente tra grandi e piccoli produttori non si verifica in Franciacorta

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 maggio - 06:01

La malattia di Lyme è la più diffusa. Secondo i dati dell'Apss nel 2017 i casi notificati sono stati 29. Rizzoli: "Le temperature più miti hanno fatto prolungare il periodo di attività durante il quale la zecca cerca un ospite di cui cibarsi"

22 maggio - 09:07

Ieri mattina alcuni automobilisti si sono accorti dell'auto cappottata. All'interno c'era il corpo senza vita di Sergio Dagnoli, 38 anni. Cameriere in un hotel di Riva del Garda 

21 maggio - 19:03

Mentre il profilo, subito dopo che l'articolo de ilDolomiti è stato pubblicato, è stato rimosso (e la Pat spiega che sono in corso verifiche) emergono altri screenshot sull'attività ''social'' del braccio destro dell'assessore provinciale allo sviluppo economico e al lavoro. Dopo le frasi sessiste e razziste ecco quella contro le parti sociali (con le quali il capo di gabinetto dovrebbe trattare)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato