Contenuto sponsorizzato

La trota gigante di Santa Giustina? Non è una rarità

Altri esemplari della stessa specie e in altri laghi e fiumi, anche del Trentino, hanno raggiunto peso e dimensioni simili, se geneticamente predisposti alla crescita elevata e se trovavano cibo a sufficienza
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 15 febbraio 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La trota marmorata di 18 chili catturata nel lago artificiale di Santa Giustina (Qui articolo) non è una rarità.

 

Altri esemplari della stessa specie e in altri laghi e fiumi, anche del Trentino, hanno raggiunto peso e dimensioni simili, se geneticamente predisposti alla crescita elevata e se trovavano cibo a sufficienza.

 

Questo afferma Leonardo Pontalti, ittiologo dell’Ufficio faunistico della Provincia di Trento.

 

Nel lago di Santa Giustina, dice l’esperto, si trovano grandi quantità di Cinipidi rappresentati dai cavedani, ma anche di Rutili.

 

A questa famiglia appartiene la specie denominata leucisco rosso. Un esemplare di quelle dimensioni arriva a mangiare anche pesci grandi un terzo della sua lunghezza. 

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 October - 12:34
Gli Stati dell'Est sono quelli con minor copertura vaccinale e si ritrovano esattamente nella situazione di un anno fa in Europa. In Romania [...]
Cronaca
21 October - 12:57
I soccorritori, soccorso alpino di Cortina, della guardia di finanza e dei carabinieri, hanno attrezzato le calate nel punto sottostante il [...]
Cronaca
21 October - 11:54
La Procura di Trento ha iscritto nel registro degli indagati per maltrattamenti i medici Saverio Tateo e Liliana Mereu. L'avvocato dell'ex [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato