Contenuto sponsorizzato

Mele, dalle Gala alle Pink Lady prezzi condizionati dalla non elevata qualità

Quest'anno i prezzi liquidati ai frutticoltori non saranno diversi dall'ultima campagna (dunque ala limite della copertura dei costi). Tra i problemi, la Gala difetta di pezzatura, la Fuji è carente di colore, la percentuale di Pink Lady di prima qualità non supera il 40%
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 05 marzo 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Riusciremo a vendere tutte le mele che abbiamo in carico prima di iniziare la nuova raccolta, ma i prezzi liquidati ai frutticoltori non saranno diversi da quelli dell’ultima campagna commerciale, quindi al limite della copertura dei costi di produzione.

 

Il mercato è attivo, ma la qualità delle mele, almeno di alcune varietà, non è elevata e ci mette nella condizione di dover accettare prezzi inferiori alle aspettative. Lo afferma Franco Benamati, direttore del Consorzio Interregionale Ortofrutticolo (CIO) al quale aderiscono cooperative e società agricole non solo del Trentino ma anche di altre regioni: Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia-Giulia.

 

Benamati si riferisce in particolare alla varietà Gala in fase di esaurimento, alla Fuji e alla Pink Lady e similari. La Gala difetta di pezzatura. La Fuji è carente di colore. La percentuale di Pink Lady di prima qualità non supera il 40%.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 06:10

Da inizio ottobre i ricoveri negli ospedali sono tornati ad aumentare e nelle Rsa la situazione è drammatica. Il presidente dell'Ordine degli Infermieri spiega: "I ricoveri stanno aumentano e così anche i bisogni dei pazienti. Ci preoccupano le settimane e i mesi difficili che ci troviamo davanti perché gli infermieri sono sfiniti e provati"

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato