Contenuto sponsorizzato

Molti agricoltori si affidano alle girandolette ad aspersione, ma non risparmiano e favoriscono i funghi patogeni

Pur aderendo allo statuto consortile e quindi al collegamento con l’impianto di distribuzione generale dell’acqua, molti hanno preferito dotare i propri appezzamenti di girandolette ad aspersione
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 25 luglio 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Gli orticoltori della valle di Gresta, soprattutto se anziani, non apprezzano i benefici dell’irrigazione a goccia e preferiscono il metodo tradizionale di distribuzione di acqua per aspersione.

 

Lo conferma la scelta di molti proprietari di terreni coltivati ad ortaggi compresi nei 9 ettari serviti dal nuovo impianto realizzato a sud del paese di Ronzo.

 

Pur aderendo allo statuto consortile e quindi al collegamento con l’impianto di distribuzione generale dell’acqua, molti hanno preferito dotare i propri appezzamenti di girandolette ad aspersione.

 

Non tengono conto del risparmio di acqua che si avrebbe adottando il sistema a goccia.

 

L’acqua distribuita sopra gli ortaggi inoltre favorisce lo sviluppo di funghi patogeni.

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 maggio - 11:03
Pubblichiamo due lettere di protesta rispetto al provvedimento deciso d'imperio dall'assessorato all'istruzione di tenere aperte le scuole [...]
Cronaca
14 maggio - 06:01
Mentre il dato sulle secondi dosi, che vede la Provincia di Trento all'ultimo posto in Italia, è legato a una precisa strategia dell'Apss [...]
Cronaca
14 maggio - 10:14
La donna, di 47 anni residente a Mezzolombardo aveva prima provato a barricarsi in casa poi era stata costretta a difendersi riuscendo a ferire il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato