Contenuto sponsorizzato

Quale ruolo svolgono le zecche?

Sono più di 200 le specie di animali che possono essere punti dalle zecche e sono molto numerosi e diversi gli agenti di malattia (virus, batteri, ecc.)che possono rimanere vitali all’interno della vittima anche senza portarla a morte
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 28 maggio 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Quale ruolo svolgono in natura le zecche? Sono in molti a porsi questa domanda, avendo sperimentato di persona il contatto con il temuto acaro succhiasangue con frequenza superiore rispetto agli anni scorsi. Risponde Annapaola Rizzoli, dirigente del Centro ricerche e innovazione della Fondazione Mach, che già a metà degli anni ’90 in qualità di ricercatrice del Centro di Ecologia Alpina delle Viote (Monte Bondone) si è occupata del ruolo delle zecche nella trasmissione di agenti di malattia nell’uomo e negli animali raggiunti dalla puntura.

 

La zecca fa parte dell’ecosistema rappresentato dal luogo nel quale normalmente si trova: erba del prato o arbusti posti al margine del bosco, passaggio obbligato di potenziali vittime. Vita e comportamento della zecca sono condizionati da molteplici fattori. Sono più di 200 le specie di animali che possono essere punti dalle zecche e sono molto numerosi e diversi gli agenti di malattia (virus, batteri, ecc.)che possono rimanere vitali all’interno della vittima anche senza portarla a morte. L’animale punto può anche morire a causa dell’agente trasmesso con la puntura.

 

Le zecche servono quindi per regolare l’entità di popolazione di molte specie animali. Le zecche rappresentano inoltre fonte di cibo per rettili, uccelli e anfibi. Possono infine fungere da segnalatore di variazioni dell’equilibrio biologico all’interno dell’ecosistema. Un aumento numerico di zecche deve indurre il naturalista a ricercare le cause del cambiamento.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 12:02

In provincia di Bolzano non si fermano i contagi, l’appello di Kompatscher: “La curva dei contagi da Covid-19 è cresciuta in maniera più rapida rispetto a quanto previsto dagli esperti. Rinunciamo tutti quanti a quelle situazioni di rischio in cui si possano riunire troppe persone, si tratta di un sacrificio necessario per tornare il prima possibile ad una vita più serena e tranquilla”

31 ottobre - 11:23

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 547 positivi in un solo giorno, il rapporto contagi/tamponi schizza al 17,65%. Quasi 8.300 persone in isolamento. Purtroppo si contano anche 4 vittime legate al coronavirus

31 ottobre - 04:01

Una ricerca dell'Ispi, l'Istituto per gli studi di politica internazionale prova a valutare dati alla mano l'ipotesi dell'isolamento per fasce d'età. Secondo una proiezione, imponendo un lockdown ai soli over 80 la mortalità da Covid verrebbe dimezzata, mentre l'isolamento per gli over 60 diminuirebbe di 10 volte la letalità del virus. Le criticità però non mancano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato