Contenuto sponsorizzato

Quale ruolo svolgono le zecche?

Sono più di 200 le specie di animali che possono essere punti dalle zecche e sono molto numerosi e diversi gli agenti di malattia (virus, batteri, ecc.)che possono rimanere vitali all’interno della vittima anche senza portarla a morte
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 28 maggio 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele. Ha vinto la Penna d'Oro nel 1988

Quale ruolo svolgono in natura le zecche? Sono in molti a porsi questa domanda, avendo sperimentato di persona il contatto con il temuto acaro succhiasangue con frequenza superiore rispetto agli anni scorsi. Risponde Annapaola Rizzoli, dirigente del Centro ricerche e innovazione della Fondazione Mach, che già a metà degli anni ’90 in qualità di ricercatrice del Centro di Ecologia Alpina delle Viote (Monte Bondone) si è occupata del ruolo delle zecche nella trasmissione di agenti di malattia nell’uomo e negli animali raggiunti dalla puntura.

 

La zecca fa parte dell’ecosistema rappresentato dal luogo nel quale normalmente si trova: erba del prato o arbusti posti al margine del bosco, passaggio obbligato di potenziali vittime. Vita e comportamento della zecca sono condizionati da molteplici fattori. Sono più di 200 le specie di animali che possono essere punti dalle zecche e sono molto numerosi e diversi gli agenti di malattia (virus, batteri, ecc.)che possono rimanere vitali all’interno della vittima anche senza portarla a morte. L’animale punto può anche morire a causa dell’agente trasmesso con la puntura.

 

Le zecche servono quindi per regolare l’entità di popolazione di molte specie animali. Le zecche rappresentano inoltre fonte di cibo per rettili, uccelli e anfibi. Possono infine fungere da segnalatore di variazioni dell’equilibrio biologico all’interno dell’ecosistema. Un aumento numerico di zecche deve indurre il naturalista a ricercare le cause del cambiamento.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 19:21

Fototrappolato dal forestale Tommaso Borghetti pochi giorni fa sui Lessini il maschio alfa giunto dalla Slovenia e unitosi alla femmina alfa (li si riconosce perché alzano la zampa entrambi per segnare il territorio GUARDA I VIDEO) nel 2012 spiega come la dispersione sia il segreto del successo di questi animali. ''Uno dei suoi figli nati sulle nostre montagne è stato avvistato in Slovenia. Ha fatto il percorso inverso a lui, mentre una femmina, sempre slovena, è arrivata a Paneveggio''

20 ottobre - 18:50

I sinistri a catena si sono verificati all'altezza dello svincolo che dalla strada che da Dermulo va verso Sanzeno gira per Coredo

20 ottobre - 16:05

L'uomo, un 35enne del Centro Italia, andava spesso in Val Rendena in vacanza. Poi si armava di zainetto e scarpe da trekking e invece che andare per funghi o mirtilli raggiungeva le sue piante di cannabis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato