Contenuto sponsorizzato

Rinnovi varietali, utilizzata la metà dei contributi

La Provincia ha stanziato 3 milioni di euro per sostituire impianti costituiti da varietà commercialmente superate con piante di varietà più redditizie perché produttrici di frutti di qualità superiore
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 08 settembre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

All’inizio della stagione 2018 la Giunta provinciale di Trento ha stanziato 3 milioni di euro fruibili da tutte le aziende frutticole che avrebbero realizzato operazioni di rinnovo varietale nei frutteti di melo.

 

Lo scopo era evidente: sostituire impianti costituiti da varietà commercialmente superate con piante di varietà più redditizie perché produttrici di frutti di qualità superiore.

 

La Provincia s’impegnava a corrispondere un contributo peri al 40% della spesa necessaria per l’acquisto delle piante da vivaio.

 

A consuntivo di stagione si apprende che le domande presentate ed accolte non hanno superato la soglia di 1,8 milioni di euro

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
09 maggio - 20:00
Trovati 57 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore, sesto giorno consecutivo senza vittime legate all'epidemia. Sono [...]
Cronaca
09 maggio - 16:26
L'allerta è scattata poco dopo mezzogiorno all'altezza del centro abitato di Castello sul territorio comunale di Terragnolo. In azione la macchina [...]
Economia
09 maggio - 17:48
Il cronoprogramma per l’entrata in servizio di Indaco “l’Amazon trentina”, Spinelli: “Abbiamo imposto tempi che sono nell’ordine di 8 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato