Contenuto sponsorizzato

Sono in corso i controlli e i monitoraggi sulle ovature di processionaria della Fondazione Mach

L’indagine non è ancora stata completata ma dall’insieme delle visite risulta una netta diversità di situazione nelle diverse zone. Dallo scorso anno il Piano di azione nazionale per il corretto impiego di fitofarmaci vieta il trattamento con prodotti a base di Bacillus Thuringiensis in luoghi frequentati da persone, per i privati le limitazioni sono diverse
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 28 settembre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Durante il mese di settembre Cristina Salvadori, entomologa forestale della Fondazione Mach, ha visitato le pinete di diverse zone del Trentino. Scopo delle uscite verificare la presenza di ovature di processionaria, il numero di uova presenti nei singoli manicotti e il grado di sviluppo delle larve.

 

L’indagine non è ancora stata completata ma dall’insieme delle visite risulta una netta diversità di situazione nelle diverse zone.

 

Negli anni scorsi i tecnici del Servizio foreste e fauna della Provincia di Trento decidevano sulla base dei risultati del monitoraggio se effettuare o meno un trattamento con insetticida biologico contro le larve nelle pinete confinanti con strade percorse da traffico automobilistico.

 

Ciò allo scopo di evitare che le persone venissero a contatto con i peli urticanti delle larve di processionaria.

 

Dallo scorso anno il Piano di azione nazionale per il corretto impiego di fitofarmaci vieta il trattamento con prodotti a base di Bacillus Thuringiensis in luoghi frequentati da persone.

 

I privati che hanno pini in giardino non sono tenuti al divieto. A meno che i pini non si trovino nelle adiacenze di condomini. 

Ultima edizione
Edizione del 19 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 gennaio - 19:59
Trovati 2.669 positivi, 3 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 2.449 guarigioni. Sono 165 i pazienti in ospedale. Tutti i Comuni sul [...]
Cronaca
20 gennaio - 18:36
La tragedia è avvenuta al lago di Santa Giustina. Vani i tentativi dei soccorsi. Fatale un malore per Marco Widmann di 65 anni
Cronaca
20 gennaio - 18:55
Il 66enne stava potando un olivo, a un certo punto però l’uomo è scivolato perdendo l’appiglio ed è rovinato al suolo
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato