Contenuto sponsorizzato

Un fungo antagonista del maggiolino, che da oltre 20 anni infesta i terreni trentini

Il responsabile del Servizio agronomico del Gruppo Mezzacorona, riferisce che nel territorio di competenza si è fatto ricorso all’orzo contenente il fungo Beauveria per sconfiggere il maggiolino
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 04 novembre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Una circolare del Centro di consulenza dell’Alto Adige datata 23 ottobre 2018 consigliava ai frutticoltori la distribuzione di orzo infettato con micelio del fungo Beauveria brongniartii rappresentato dal prodotto Bi pesco 2 GR della ditta Agrifutur contro le larve di maggiolino entro il 30 ottobre.

 

A quella data scadeva infatti la deroga all’impiego concessa dal Ministero della salute.

 

Il maggiolino infesta da più di 20 anni anche i terreni della Piana Rotaliana e quest’anno ha dato vita al volo di adulti che ha cadenza quadriennale.

 

Mauro Varner, responsabile del Servizio agronomico del Gruppo Mezzacorona, riferisce che anche nel territorio di competenza si è fatto ricorso all’orzo contenente il fungo Beauveria utilizzando seminatrici che hanno collocato il prodotto a 5 centimetri di profondità. Nel terreno sono presenti le larve di prima età

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 17:45

Le fermentazioni regolari, hanno dato origine a vini puliti, con intensi profumi fruttati, strutturati, con ottime acidità fisse e bassi tenori di acidità volatile. Si evidenziano punte di eccellenza nei vini rossi medio-tardivi (Teroldego). La cimice asiatica ha colonizzato tutti gli areali della provincia ma sulle viti non si segnalano particolari danni (usate per l'ovodeposizione)

10 dicembre - 16:44

Ponti, viadotti e cavalcavia in Trentino sono costantemente monitorati. La PAT si è dotata già dal 2002 di un sistema informatizzato denominato BMS "Bridge Management System"

10 dicembre - 13:22

Nell'annuario statistica presentato dal Comune del capoluogo si trovano dati statistici significativi sull'evoluzione della città. Aumentano i turisti, calano i reati, migliorano i servizi e la qualità della vita ma l'età della popolazione si spinge sempre avanti, con famiglie sempre meno numerose

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato