Contenuto sponsorizzato

Vino, si parla di DOCG per evitare problemi più urgenti

Dal Consorzio vini trentini sono partite le lettere di convocazione di un gruppo di esperti che a fine vendemmia inizieranno a valutare l’opportunità di passare dalla DOC alla DOCG per i vini Teroldego, Marzemino, Vino Santo e Trentodoc
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 08 ottobre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il 25 settembre 2017 dal Consorzio vini trentini sono partite le lettere di convocazione di un gruppo di esperti che a fine vendemmia inizieranno a valutare l’opportunità di passare dalla DOC alla DOCG per i vini Teroldego, Marzemino, Vino Santo e Trentodoc.

 

La commissione è composta da enologi di provata esperienza e competenza. Saranno affiancati da due rappresentanti della Provincia di Trento, da uno della Cciaa e da uno della Fondazione Mach.

 

La proposta della DOCG era compresa, ma in subordine, in un più ampio documento sulla situazione e le prospettive della vitivinicoltura trentina e sui possibili interventi migliorativi e/o di rilancio elaborato da una commissione ristretta di tecnici designati dall’Associazione enologi della Provincia di Trento. 

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
13 maggio - 10:31
"Questo è ciò che fa chi comanda e non chi governa. Non ci resta che attendere l’ennesimo colpo di scena di una giunta che pare avanzare come [...]
Cronaca
12 maggio - 16:46
I giovani fermati, non contenti, hanno provato fino alla fine a sottrarsi al controllo, opponendo una forte resistenza. A quel punto però per [...]
Cronaca
13 maggio - 10:53
E' successo questa mattina (13 maggio) a Rovereto poco prima delle 9, un uomo di 79 anni è stato investito da una vettura mentre andava in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato