Contenuto sponsorizzato

Aggressione al gazebo di Forza Nuova, dopo l'inseguimento la polizia ferma due giovani

Una decina di ragazzi incappucciati ha risalito vicolo Galasso e ha raggiunto il gazebo del partito di destra che raccoglieva le firme contro lo Ius Soli. Gli aggressori hanno lanciato della vernice e poi si sono dati alla fuga. Ambulanza sul posto per un agente e un militante

Di Luca Pianesi, Donatello Baldo - 21 ottobre 2017 - 15:51

TRENTO. Vernice marrone contro il gazebo di Forza Nuova. E' successo intorno alle 15.15 in via Manci e si sono vissuti attimi davvero concitati. All'improvviso otto ragazzi incappucciati con felpe nere e volti coperti hanno risalito vicolo Galasso e sono spuntati fuori all'improvviso. Si sono gettati contro il gazebo del partito di destra che era in strada per raccogliere le firme per dire "Stop alla cittadinanza agli immigrati/No Ius Soli".

 

Un gazebo allestito da pochi minuti che nel giro di un quarto d'ora ha visto scattare l'attacco, pare degli anarchici. Gli aggressori, infatti, dopo aver lanciato della vernice sono stati fermati dai militanti di Forza Nuova e si sono dati alla fuga ancora riprendendo vicolo Galasso. In fondo alla strada le auto che li aspettavano per scappare definitivamente. "Auto delle quali abbiamo preso le targhe", commenta uno degli organizzatori del gazebo mentre si asciuga il sangue dalla mano ferita nel tentativo di bloccare l'aggressione.

La polizia, si è precipitata in zona e degli agenti sono anche riusciti a fermare due dei ragazzi protagonisti dell'azione. Sul posto poi sono arrivate altre tre pattuglie, i carabinieri e due ambulanze, una per soccorrere uno degli agenti che nel tentativo di bloccare uno degli aggressori si è sentito male (anche perché questi hanno fatto resistenza), e l'altra per il militante di Forza Nuova che ha riportato una ferita alla mano. Ora le forze dell'ordine sono sulle tracce delle macchine che si sono date alla fuga.

(Foto e video: ildolomiti.it)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

Una riforma che viene presentata e spiegata tra le elezioni amministrative. Magari un sindaco può anche essere d'accordo e un successore potrebbe trovarsi a incassare un iter iniziato da altri. Poi c'è la partita operatori. Tra scorporazioni e nuovi assetti si ipotizza uno spezzatino per arrivare a 10 Aziende per il turismo. Il punto di partenza sono 15 Apt e 5 Consorzi Pro loco. Il rischio è di non soddisfare nessuno e vedere nascere Pro loco ovunque

27 gennaio - 18:58

Gli studenti della classe terze dell'Arcivescovile  hanno scritto una lettera alla senatrice a vita per chiederle dei consigli su come affrontare i messaggi, d'odio sempre più frequenti nel mondo d'oggi. Dopo due settimane è arrivata la risposta di Liliana Segre 

27 gennaio - 19:30

Mentre anche a livello parlamentare la discussione è aperta e il primo grande banco di prova potrebbero essere le elezioni regionali in Puglia, i tre movimenti cominciano a ragionare su un blocco in sostegno a Franco Ianeselli. Intanto Dario Maestranzi è pronto a lasciare il Patt per seguire questo progetto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato