Contenuto sponsorizzato

Abbandonato e legato a un palo in Lungadige Leopardi, interviene la polizia per liberare il cane

Il cagnolino, che si ipotizza sia di un senzatetto che staziona in piazza Dante, è stato lasciato in Lungadige Leopardi. Dopo averlo liberato, il cucciolo è stato portato al Canile di Trento

Pubblicato il - 13 aprile 2018 - 13:35

TRENTO. Abbandonato e attaccato al palo dell'illuminazione pubblica in zona Lungadige Leopardi.

 

Senza microchip e targhe identificative. Solo e al palo. Il cagnolino è stato 'salvato' dagli agenti della polizia locale di Trento, che prima hanno liberato l'animale e quindi l'hanno accompagnato al Canile di Trento, dove viene accudito e curato dagli addetti.

 

Si ipotizza che il cane appartenga a un senzatetto che staziona quotidianamente in piazza Dante.

 

Un cane che in tanti conoscono in quanto questo cucciolo è di indole buona e spesso invita gli altri 'colleghi' a quattro zampe, che transitano in piazza, a giocare. Ora si trova al Canile e potrebbe essere dato in adozione se il proprietario non viene trovato

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 05:01

Dallapiccola: “Il Trentino può essere un territorio all’avanguardia nella gestione dei grandi carnivori, eppure la Giunta continua ad evitare di affrontare il problema esasperando la situazione fra allevatori e ambientalisti”. Sono tante le soluzioni che possono essere adottate per la prevenzione dei danni da grandi carnivori ma tra il 2018 e il 2019 la Pat ha realizzato meno opere e investito meno soldi

15 luglio - 19:17

Il presidente Renato Villotti: " Purtroppo quando uno è debole e disperato tutto gli va bene pur di non morire. E la criminalità si presenta con soldi contanti pronti per essere usati”. Per Confesercenti tra gli interventi utili a superare questa crisi che sta sconvolgendo bar e ristoranti vi è il blocco dello smart working

15 luglio - 17:36
Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia. Sono stati analizzati 1.138 tamponi. Il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha firmato una nuova ordinanza che introduce alcune novità nella gestione delle misure di sicurezza per fronteggiare Covid-19
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato