Contenuto sponsorizzato

''Antonio è stazionario'', il prossimo punto dei medici sabato mattina. Continua la preghiera in Cristo Re

Attentato Strasburgo, prosegue la lotta per la vita di Megalizzi. Don Mauro:''Buona risposta della comunità''

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 13 dicembre 2018 - 19:22

TRENTO. Continua a Strasburgo la lotta per la vita di Antonio, il giovane reporter colpito martedì da un proiettile durante l'attentato dei Mercatini di Natale. Le sue condizioni rimangono al momento stabili ed eventuali decisioni mediche non dovrebbero essere prese prima di sabato mattina. Intanto a Trento si continua a sperare e a pregare.

 

Gli aggiornamenti dalla Francia arrivano sempre dal papà della fidanzata di Megalizzi: "Ho sentito poco fa Strasburgo e al momento Antonio è stazionario. Non credo si saprà nulla prima di sabato a mezzogiorno". Era di questa mattina, infatti, la notizia della decisione dell'equipe medica di attendere almeno 48 ore prima di fare un ulteriore punto della situazione (qui l'articolo).

 

Smentite dunque ancora una volta le voci che sul web sono arrivate a dire che le condizioni del giornalista sarebbero irreversibili. Megalizzi era stato colpito martedì sera alla nuca da un proiettile durante il delirio scatenato da Cherif Chekatt. Al momento dei tragici fatti si trovava al mercatino con due amiche e colleghe, dopo aver lavorato per la radio Europhonica.

 

Intanto anche questa sera alle 17 circa ottanta persone si sono riunite in preghiera nella chiesa di Cristo Re. Proprio questa grande partecipazione è, secondo il parroco don Mauro Leonardelli un segnale importante: "La cosa positiva in questi giorni di attesa è la risposta pronta della comunità attorno alla famiglia, in preghiera". L'appuntamento è anche per domani alla stessa ora.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

23 ottobre - 20:04

Da oggi si è deciso che per far finire in isolamento una classe non basta più solo un bambino ma ne servono due (alle superiori resta uno). A livello di contagio i positivi di oggi sono 207. Di questi oltre 110 sono a Trento e Pergine. Dati importanti anche per Rovereto, Levico Terme e Civezzano. Sono 48 i comuni dove si contano nuovi contagiati

23 ottobre - 17:54

Curioso caso nella mattina di venerdì 23 ottobre. Trento sud è stata interessata da un forte odore di gas, con diverse segnalazioni arrivate a Novareti e ai vigili del fuoco. Nell'aria in realtà si era disperso il prodotto odorizzante, utilizzato per dare il caratteristico sentore al metano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato