Contenuto sponsorizzato

Attentato Strasburgo, il Trentino fa il tifo per Antonio Megalizzi

Dal vescovo all'Università: tantissimi i messaggi di vicinanza al reporter ferito nell'attacco ai Mercatini di Natale e alla sua famiglia

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 12 dicembre 2018 - 16:48

TRENTO. Trento con il fiato sospeso. Sono ore di angoscia e di attesa quelle che si vivono nella città di Antonio Megalizzi, il reporter ferito ieri nel corso dell'attentato ai Mercatini di Natale di Strasburgo. Mentre paiono purtroppo aggravarsi le condizioni del giovane giornalista arrivano messaggi di vicinanza da diversi ambiti della vita sociale.

 

Da tutta la giornata si susseguono le peggiori notizie sulle condizioni di salute di Megalizzi, sulle quali però non ci sarebbero ancora aggiornamenti ufficiali. L'intera provincia rimane in attesa e rivolge un pensiero particolare a lui e alla sua famiglia. In primis l'Università, dove Megalizzi è studente del corso di laurea magistrale Meis Studi europei e internazionali della Scuola di Studi internazionali. Il rettore Paolo Collini esprime "un forte sentimento di apprensione" e intende far giungere "alla famiglia del giovane tutta la vicinanza sua e dell’intera comunità accademica". A manifestare sentimenti di vicinanza è pure Andrea Fracasso, direttore della Scuola di Studi internazionali: "Antonio Megalizzi è un europeista convinto e un giovane tenace, una persona motivata e curiosa, un appassionato di Unione europea e di europeismo. Tutta la comunità della Scuola è unita nella speranza di rivederlo presto a Trento, attivo come sempre".

 

Anche l’arcivescovo monsignor Lauro Tisi, "profondamente colpito per l’accaduto", "prega e invita a pregare la comunità diocesana per tutte le persone coinvolte nell'attacco terroristico, con un sentimento di particolare vicinanza per Antonio e i suoi familiari".

 

Sul sito del Patt è stato pubblicato un messaggio di vicinanza: "Un pensiero affettuoso di tutto il Partito autonomista trentino tirolese va ad Antonio Megalizzi e ai suoi cari, ai feriti, alle innocenti vittime e alle loro famiglie, con l’augurio che possano riprendersi al più presto dalle ferite fisiche ed emotive causate da questo folle gesto". Enorme la quantità di post dedicati ad Antonio sulla Rete e i social media.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 marzo - 19:01

Non è solo una questione di prezzo, la filosofia dell'accoglienza è simile a quelle delle strutture extralberghiere, cioè la famigliarità di un agriturismo oppure di un bed and breakfast. Questaè una forma di ospitalità turistica pensata per i centri storici. Una soluzione che crea un 'senso di vicinato', risparmia l'ambiente e valorizza gli edifici già esistenti

20 marzo - 13:55

Era successo a Catania nel 2016. I due cani avevano aggredito il bimbo davanti alla madre ed erano poi stati affidati all'Arcadia Onlus di Rovereto

20 marzo - 17:13

La correlazione evidenziata nello studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease dai ricercatori della National university of Singapore. Bastano 300 grammi, appena due porzioni a settimana, per dimezzare il rischio di sviluppare un disturbo cognitivo minore dopo i 60 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato