Contenuto sponsorizzato

Appropriazione indebita, indagato don Seppi. Nei bilanci delle parrocchie un buco di 170 mila euro

Tutto era partito da una querela del prete ora ora si trova anche indagato. A ricattare il sacerdote ci sarebbero state 4 persone. Sullo sfondo un video hard

Pubblicato il - 14 febbraio 2018 - 16:32

ROVERETO. Appropriazione indebita, questa l'ipotesi d'accusa a cui deve rispondere don Ezio Seppi, il parroco delle frazioni di Ala finito nella bufera a seguito della segnalazione arrivata nel mese scorso all'Autorità giudiziaria che ha chiesto all'Arcidiocesi di Trento di effettuare un accertamento amministrativo-contabile sulle parrocchie in cui è parroco don Seppi.

 

Dai controlli erano state rilevate delle irregolarità che avevano portato il vescovo di Trento, Lauro Tisi, a rimuovere il parroco. Ora è stato presentato il conto. Dalle parrocchie, infatti, secondo i calcoli della Procura che sarebbero ora da dimostrare, mancherebbero 170 mila euro.

 

Sullo sfondo ci sarebbe un ricatto al sacerdote, un video in atteggiamenti intimi con una donna e quest'ultima che, dopo aver rubato la fotocamera, assieme ad altri, ha inziato a ricattarlo. Da qui l'estorsione in più tranche di 20 mila euro.

 

Secondo l'accusa, quindi, l'ipotesi è quella di appropriazione indebita di don Seppi che avrebbe pagato, con soldi delle parrocchie, in cambio di silenzio affinchè non fosse diffuso il video. Da quanto emerge dalla procura di Rovereto sarebbe stato lo stesso don Seppi a sporgere la denuncia per un situazione diventata ormai insostenibile e sarebbe quindi sia parte lesa che indagato. Per altre quattro persone, invece, l'accusa è quella di estorsione aggravata e sfruttamento della prostituzione.

 

Nei giorni scorsi è stata notificata a tutti i protagonisti della vicenda la chiusura della fase preliminare delle indagini.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 18:52

Gli affari non girano nemmeno con le promozioni messe in campo con il "Black Friday" e tanti negozianti trentini si trovano in difficoltà. "Le persone hanno paura, non sono serene nel fare gli acquisti e questo sta avendo delle conseguenze disastrose su tutto il tessuto economico" ci dicono 

27 novembre - 19:40

Anche oggi, come quasi sempre negli ultimi giorni, si è verificato il sorpasso dei guariti rispetto ai nuovi contagiati trovati 

27 novembre - 18:46

Il presidente ha spiegato che, non domani, ma sabato 5 dicembre potrebbero tornare aperti i negozi e i centri con metratura superiore ai 240 metri quadri e sulle seconde case: ''A Natale dovrebbe essere tutta Italia zona gialla e quindi se la legge resta questa si potrà circolare tra le regioni''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato