Contenuto sponsorizzato

Appropriazione indebita, indagato don Seppi. Nei bilanci delle parrocchie un buco di 170 mila euro

Tutto era partito da una querela del prete ora ora si trova anche indagato. A ricattare il sacerdote ci sarebbero state 4 persone. Sullo sfondo un video hard

Pubblicato il - 14 febbraio 2018 - 16:32

ROVERETO. Appropriazione indebita, questa l'ipotesi d'accusa a cui deve rispondere don Ezio Seppi, il parroco delle frazioni di Ala finito nella bufera a seguito della segnalazione arrivata nel mese scorso all'Autorità giudiziaria che ha chiesto all'Arcidiocesi di Trento di effettuare un accertamento amministrativo-contabile sulle parrocchie in cui è parroco don Seppi.

 

Dai controlli erano state rilevate delle irregolarità che avevano portato il vescovo di Trento, Lauro Tisi, a rimuovere il parroco. Ora è stato presentato il conto. Dalle parrocchie, infatti, secondo i calcoli della Procura che sarebbero ora da dimostrare, mancherebbero 170 mila euro.

 

Sullo sfondo ci sarebbe un ricatto al sacerdote, un video in atteggiamenti intimi con una donna e quest'ultima che, dopo aver rubato la fotocamera, assieme ad altri, ha inziato a ricattarlo. Da qui l'estorsione in più tranche di 20 mila euro.

 

Secondo l'accusa, quindi, l'ipotesi è quella di appropriazione indebita di don Seppi che avrebbe pagato, con soldi delle parrocchie, in cambio di silenzio affinchè non fosse diffuso il video. Da quanto emerge dalla procura di Rovereto sarebbe stato lo stesso don Seppi a sporgere la denuncia per un situazione diventata ormai insostenibile e sarebbe quindi sia parte lesa che indagato. Per altre quattro persone, invece, l'accusa è quella di estorsione aggravata e sfruttamento della prostituzione.

 

Nei giorni scorsi è stata notificata a tutti i protagonisti della vicenda la chiusura della fase preliminare delle indagini.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 luglio - 20:46

Ci sono 3 pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere del territorio, nessuno però è fortunatamente in terapia intensiva. Sono 4.988 i guariti. Sono stati registrati 17 nuovi positivi a Covid-19 negli ultimi 12 giorni

07 luglio - 18:46

Il totale sale a 5.498 casi e 470 vittime da inizio epidemia. Sono 4.988 i guariti da Covid-19. Ci sono 3 pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere, nessuno in terapia intensiva

07 luglio - 19:42

L'allerta è scattata intorno alle 17.15 di oggi, martedì 7 luglio, a Marco di Rovereto lungo la strada statale 12 all'altezza del distributore di benzina. In azione elicottero e ambulanza, vigili del fuoco e carabinieri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato