Contenuto sponsorizzato

Case di Riposo, i Nas ne ispezionano dieci: ''Tutto in regola''

Tra Natale e Capodanno le strutture per anziani sono state passate al setaccio. I carabinieri volevano verificare se gli standard di assistenza fossero calati durante il periodo di festività, ma tutto è risultato nella norma

Pubblicato il - 07 gennaio 2018 - 10:18

TRENTO. "Tutto bene, tutto in regola", questo l'esito, in sintesi, delle ispezioni messe a segno dai Nas dei Carabinieri alle strutture per anziani della provincia di Trento. Tra Natale e Capodanno i militari hanno fatto visita a dieci case di riposo, tutte promosse a pieni voti.

 

Il periodo natalizio non è stato scelto a caso, è il periodo in cui, di solito, il personale subisce una riduzione di presenza per via delle ferie. I Nas volevano assicurarsi che gli anziani non ne risentissero, verificando che gli standard di assistenza rimanessero invariati anche sotto le festività di fine anno. 

 

Era stato fatto così anche l'anno scorso, quando il Nucleo dei Carabinieri si concentrò invece sugli ospedali. Anche allora le ispezioni furono fatte sotto Natale, per gli stessi motivi di oggi: la turnistica degli operatori non deve influire sulla qualità dell'assistenza.

 

Nel mirino le Rsa di Brentonico, Vallarsa, Storo, Pergine, Mezzolombardo, Mezzocorona, Cavedine, Valle Laghi, Cadine e Povo. E come dicevamo, tutto in regola, esame superato. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 11:55

Dopo le affermazioni di papa Francesco sulle famiglie omosessuali, il mondo cattolico si interroga, tra gli attacchi dei più conservatori e le tante attestazioni di approvazione. Don Marcello Farina: "Parole bellissime. Come cristiani non abbiamo il diritto di imporre agli altri il nostro modo di vivere. La cosa che conta di più è il rispetto per le persone"

24 ottobre - 11:31

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 6.095 casi da inizio epidemia. Ci sono 102 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 31 quelli nelle strutture, mentre sono 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 32 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

24 ottobre - 12:29
L'allerta è scattata intorno a mezzogiorno di oggi, sabato 24 ottobre, lungo la strada statale 45bis della Gardesana. In azione la macchina dei soccorsi
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato