Contenuto sponsorizzato

Continuano le ricerche della 12enne scomparsa a Serle. Impegnati i droni dei vigili del fuoco di Trento

L'invito diffuso dai soccorritori: “Se avvistate la ragazzina non dovete avvicinarvi in modo brusco e nemmeno toccarla: porgetele l’avambraccio e restate fermi, in modo che possa sentirsi sicura e avvicinarsi da sola. Chiamate immediatamente il numero 112”

Pubblicato il - 21 July 2018 - 16:55

SERLE. Sono tornati a Serle anche quest'oggi i vigili del fuoco permanenti di Trento con il nucleo droni per prendere parte alle ricerche di Iuschrala 12enne scomparsa da giovedì all'ora di pranzo.

 

A complicare la situazione, oltre alla morfologia del territorio, c'è il maltempo che nella notte si è abbattuto sull'altopiano di Cariadeghe.

 

Iuschra Gazi, 12enne affetta da autismo è scomparsa durante una gita che stava facendo con altri 14 coetanei. Il gruppo era affidato agli operatori della Fobap (Fondazione bresciana assistenza psicodisabili) composto da sette operatori, sei volontari e da 14 minorenni disabili.

 

Vestita con una maglia gialla a fiori e dei pantaloni neri è svanita dopo una curva lungo un dei sentieri nel bosco di Serle.

 

Il timore è che la bambina possa essere caduta in una delle tante doline, dei buchi nel terreno molto profonde. Al lavoro quest'oggi ci sarebbe anche una squadra di speleologi per cercare nelle numerose grotte presenti sul territorio di natura carsica.

 

Le ricerche proseguiranno fino a domani quando poi i soccorritori faranno il punto per capire come proseguire. Oltre all'elicottero dell’Aeronautica militare la squadra droni, sono oltre 250 le persone impegnate nelle ricerche tra Carabinieri, Vigili del fuoco, Protezione civile e CNSAS - Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, oltre ad alcuni associazioni locali di volontariato che agiscono su un’area molto estesa, caratterizzata dalla presenza di terreno carsico e bosco molto fitto.

 

“Se avvistate la ragazzina non dovete avvicinarvi in modo brusco e nemmeno toccarla: porgetele l’avambraccio e restate fermi, in modo che possa sentirsi sicura e avvicinarsi da sola. Chiamate immediatamente il numero 112” l'invito diffuso dai soccorritori.

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
08 febbraio - 05:01
Fra incongruenze e accuse reciproche in Consiglio provinciale è andata in scena una battaglia su date e numeri attorno alla mancata assegnazione [...]
Cronaca
07 febbraio - 20:18
Le lunghe operazioni portate avanti dai pompieri nei tre giorni necessari a spegnere le fiamme nei boschi sopra Marlengo, tra chi ha dovuto rompere [...]
Politica
07 febbraio - 19:05
La polemica è legata all'iniziativa del Bellunese, presente a Casa Sanremo, anche con risorse attinte dal Fondo dei Comuni confinanti. L'assessore [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato