Contenuto sponsorizzato

Denuncia per furto d'auto la compagna che guida senza patente per non pagare la multa

La giovane è stata assoluta dal Tribunale di Rovereto perchè il fatto non sussiste

Pubblicato il - 21 giugno 2018 - 08:49

ROVERETO. Per andare al lavoro aveva utilizzato l'auto del compagno senza però avere la patente. Fermata dai carabinieri a finire nei guai era stata una ragazza di 26anni. Quest'ultima è stata poi accusata dal suo stesso compagno di aver rubato l'auto.

 

I fatti risalgono al 2016 e la questione è approdata ieri nell'aula del tribunale di Rovereto. In un primo momento la vicenda era finita davanti al Giudice di pace e il proprietario dell'auto, il compagno, era stato assolto dal pagamento della sanzione amministrativa. La sua difesa però era stata che la ragazza gli aveva preso l'auto a sua insaputa e quindi era stato un furto.

 

L'uomo ha spiegato ieri davanti al giudice di Rovereto, dove la vicenda è successivamente approdata, che ha saputo di quello che era successo solamente quando è stato svegliato per andare nel luogo dove la sua, oggi ex, compagna era stata fermata.

 

Dall'altra parte, alcuni testimoni hanno affermato che non era la prima volta che la giovane guidava l'auto del ragazzo. Per l'avvocato che difendeva la ragazza, l'accusa di furto sarebbe stata fatta per evitare di pagare la multa comunque molto pesante.

 

Il giudice, sentite le due versioni, ha deciso di assolvere la ragazza perchè il fatto non sussiste.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

14 dicembre - 19:51

Si tratta di un uomo di 53 anni di Zambana. Faceva parte di un gruppo di tre persone. I soccorritori sono riusciti ad individuarlo e dopo averlo estratto da sotto la neve, in stato iniziale di ipotermia, è stato trasportato a Merano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato