Contenuto sponsorizzato

Divani, tavolini e pneumatici, una discarica a cielo aperto lungo la strada provinciale

La denuncia del consigliere provinciale Claudio Civettini: "La situazione lungo la strada che collega Isera e Mori è vergognosa. Servono indagini per far pagare gli autori, altrimenti i costi ricadono sulla collettività"

Pubblicato il - 11 aprile 2018 - 12:14

ISERA. I margini della strada provinciale trasformati in discarica. Questa la denuncia del consigliere provinciale Claudio Civettini (Civica Trentina). Il panorama oltre il guardrail della tratta che collega Mori e Isera è, infatti, desolante: divani, poltronepneumatici e tavolini.

 

Il tutto a poca distanza dal Centro raccolta materiali di Isera. "Una vera e propria indecenza - dice Civettini - se da un lato si evidenzia il perdurare di comportamenti incivili, dall’altro si segnala l’urgenza di un intervento puntuale per sanare questi atti di inciviltà, anche per cercare di individuarne gli autori di queste gesta e addebitare i relativi costi di smaltimento".

 

Il consigliere chiede un intervento rapido per contrastare questi comportamenti, anche perché questi comportamenti comportano comunque una spesa per le amministrazioni comunali: "Le Autorità competenti - conclude Civettini - devono aprire le indagini per contrastare questi atteggiamenti incivili. E' inoltre necessario una veloce e efficiente rimozione dei rifiuti per non alimentare questo spirito emulativo".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 settembre - 12:22
L'allerta è scattata sulla statale 47 all'altezza di Cirè di Pergine. Tre persone sono rimaste ferite nell'incidente e trasportate all'ospedale. [...]
Cronaca
27 settembre - 13:39
L'uomo era stato arrestato lo scorso sei settembre lungo l'autostrada del Sole con l'accusa di avere ucciso il 5 settembre scorso Chiara [...]
Società
27 settembre - 11:15
La sconfitta del referendum può avere forti ripercussioni proprio su quello che i promotori volevano andare a incentivare perché anche in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato