Contenuto sponsorizzato

Divani, tavolini e pneumatici, una discarica a cielo aperto lungo la strada provinciale

La denuncia del consigliere provinciale Claudio Civettini: "La situazione lungo la strada che collega Isera e Mori è vergognosa. Servono indagini per far pagare gli autori, altrimenti i costi ricadono sulla collettività"

Pubblicato il - 11 April 2018 - 12:14

ISERA. I margini della strada provinciale trasformati in discarica. Questa la denuncia del consigliere provinciale Claudio Civettini (Civica Trentina). Il panorama oltre il guardrail della tratta che collega Mori e Isera è, infatti, desolante: divani, poltronepneumatici e tavolini.

 

Il tutto a poca distanza dal Centro raccolta materiali di Isera. "Una vera e propria indecenza - dice Civettini - se da un lato si evidenzia il perdurare di comportamenti incivili, dall’altro si segnala l’urgenza di un intervento puntuale per sanare questi atti di inciviltà, anche per cercare di individuarne gli autori di queste gesta e addebitare i relativi costi di smaltimento".

 

Il consigliere chiede un intervento rapido per contrastare questi comportamenti, anche perché questi comportamenti comportano comunque una spesa per le amministrazioni comunali: "Le Autorità competenti - conclude Civettini - devono aprire le indagini per contrastare questi atteggiamenti incivili. E' inoltre necessario una veloce e efficiente rimozione dei rifiuti per non alimentare questo spirito emulativo".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 January - 17:53
Nelle ultime 24 ore sono state confermate anche 13 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 4 dimissioni e 78 guarigioni
25 January - 17:09

Giovedì 28 gennaio i sindacati incontreranno la proprietà di Athesia e la Sie per discutere del futuro dei lavoratori de Il Trentino, lo storico giornale di via Sanseverino chiuso di punto in bianco lo scorso 15 gennaio. "In Italia esistono gli Olivetti e gli imprenditori che distruggono. A voi la scelta di stare in una o nell'altra categoria"

25 January - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato