Contenuto sponsorizzato

Forestali sulle piste da sci, 86 casi di incidente e 14 interventi con l'elisoccorso

Le aree con il maggior numero di interventi sono state Brocon e Peio

Pubblicato il - 11 aprile 2018 - 20:07

TRENTO. Sono stati 22 i forestali che in quest'ultima stagione invernale hanno preso servizio sulle piste da sci in Trentino.

 

Le aree sciistiche presso cui i forestali hanno prestato servizio sono state cinque: Brocon (Funivie Lagorai SpA), Panarotta (Nuova Panarotta SpA), Peio (Peio Funivie SpA), Polsa San Valentino (Brentonicoski S cons.r.l.), Bolbeno (Pro Loco Bolbeno).

 

Nel corso della stagione gli agenti sono stati chiamati ad intervenire su 86 casi di incidente, 14 dei quali con intervento dell'elisoccorso.

 

Le aree sciistiche con il maggior numero di interventi sono state Brocon e Peio, rispettivamente 29 e 28.

 

Sempre durante il servizio gli agenti del corpo forestale hanno accertato 1 illecito penale presso l’area sciistica della Panarotta e 2 illeciti amministrativi in violazione alla legge provicniale 7/87 "Disciplina delle linee funiviarie in servizio pubblico e delle piste da sci", presso l’area sciistica della Polsa-San Valentin

 

L’avvio della operatività sulle piste da sci è stato preceduto, nel mese di dicembre, dalle attività di aggiornamento formativo concernenti la disciplina provinciale delle piste ed impianti da sci ed i casi di rilievo dell'ultima stagione sciistica, la procedura penale e il contenzioso in materia di rilievo degli incidenti sciistici e la responsabilità sul soccorso in incidenti sciistici. Complessivamente il personale forestale ha prestato servizio sulle piste per un totale di 435 giornate/operatore. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 gennaio - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 gennaio - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato