Contenuto sponsorizzato

Giovanni Kessler lascerà la magistratura, il Csm gli impone di tornare a fare il Pm ma lui dice no

Da 18 anni 'fuori ruolo', la legge prevede un massimo di 10 anni. "Sapevo che sarebbe arrivato il momento di decidere ma continuo con il mio lavoro alle Dogane. Il dispiacere è più che altro sentimentale"

Di db - 22 maggio 2018 - 14:02

TRENTO. Giovanni Kessler ha iniziato la sua carriera in magistratura nel lontano 1985, e magistrato - seppur fuori ruolo - lo è rimasto anche negli anni di impegno parlamentare, poi durante il servizio presso l'Olaf - l'Ufficio antifrode dell'Unione europea - e avrebbe voluto rimanere magistrato nonostante l'attuale impegno a capo delle Dogane di Roma

 

Da 18 anni è quindi magistrato pur non avendo incarichi in magistratura. Un periodo troppo lungo che per la legge, e per il Consiglio superiore della Magistratura, non è più possibile protrarre. Per questo l'ex pm trentino, 'prestato' alla politica e all'amministrazione, dovrà scegliere cosa fare.

 

Il Csm ha disposto - ma dovrà essere il ministro di Grazia e Giustizia a decretarlo - il suo ritorno tra le fila dei magistrati presso la Procura di Bolzano. Se non dovesse 'obbedire' risulterà decaduto. Oppure, considerato che tertium non datur, potrebbe essere lui stesso a dimettersi dalla magistratura. 

 

"Vedrò cosa fare - spiega Kessler - ma questa non è una notizia che arriva inaspettata. Sapevo che sarebbe stata questa la decisione e ne prendo atto". Annuncia che lascerà per sempre la toga: "Un dispiacere più che altro sentimentale - ammette - ma nei fatti mi occupo di altro e voglio continuare a farlo". 

 

Precisa che in questi anni non ha mai avuto nessun vantaggio economico o contributivo per la permanenza in magistratura. "Una legge di qualche anno fa impone un massimo di dieci anni di fuori ruolo - spiega - se non ci fosse questo limite avrei potuto tornare da qui a qualche anno in ruolo, considerato anche che il pensionamento per i magistrati arriva in età avanzata". 

 

Alla Procura di Bolzano, nelle vesti di sostituto procuratore, non lo vedremo sicuramente. La disposizione del Csm sarà quindi disattesa e Giovanni Kessler continuerà nel suo ruolo di direttore delle Dogane di Roma. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.35 del 11 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 dicembre - 05:01

A sinistra sembra cominciato il gioco più amato di quest'area politica: la tafazziana scissione. Il partito di Boato e Coppola probabilmente conta di sfruttare l'onda lunga dei movimenti ambientalisti in Europa ma proprio nome e simbolo rischiano di renderli poco attrattivi e di legarli a vecchie logiche. Molto dispiaciuto il presidente di Futura: ''Non sarà una lista in più a darci maggiore chance di vittoria''

11 dicembre - 19:46

Il versamento a Fratelli d'Italia è apparso nell'ultima inchiesta fatta dall'Espresso. L'attuale presidente dell'associazione è Sergio Berlato, ex Alleanza Nazionale e eletto in Europarlamento quest'anno con Fratelli d'Italia. L'ex presidente dei cacciatori è stata eletta nel 2018 in Parlamento sempre con il partito della Meloni 

11 dicembre - 16:21

Il sindacato si scaglia contro il disegno di legge sponsorizzato da Fugatti “Ritorsioni della provincia verso i familiari dei condannati”. Qualora la norma fosse approvata la Fiom fa appello al governo nazionale “affinché blocchi questo gravissima e insensata deriva della democrazia”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato