Contenuto sponsorizzato

Il Governo ''azzera'' Giovanni Kessler dall'Agenzia delle Dogane. L'ex parlamentare: ''Nessuna valutazione su capacità e risultati''

L'annuncio è arrivato mercoledì sera al termine del Consiglio dei ministri. Di Maio sui social fa riferimento al fatto che Kessler, alla guida dell'Agenzia delle Dogane e dei monopoli da circa un anno, era un ex parlamentare Pd. E' stato sostituito con Benedetto Mineo

Pubblicato il - 09 agosto 2018 - 19:22

TRENTO. L'annuncio è arrivato ieri sera al termine del Consiglio dei Ministri, dalla pagina del vice premier Luigi Di Maio. Giovanni Kessler non sarà più al vertice dell'Agenzia delle Dogane e dei monopoli. Al posto dell'ex parlamentare del Partito Democratico, M5S e Lega hanno scelto Benedetto Mineo, in passato dirigente della regione Sicilia in quanto per circa 5 anni è stato capo di gabinetto di Totò Cuffaro e poi ai vertici di Equitalia.

 

In un post pubblicato su Facebook, Di Maio ha scritto: “Abbiamo anche azzerato i vertici dell’Agenzia delle Dogane e dell’Agenzia del Demanio. Dove c’erano rispettivamente un ex Sindaco del Pd e un ex Parlamentare del Pd ora ci sono Benedetto Mineo e Riccardo Carpino. Auguro un buon lavoro a tutti!

Il trentino Giovanni Kessler oltre ad essere un ex parlamentare del Pd è anche un magistrato che si è occupato di lotta alla corruzione, alla criminalità organizzata e transnazionale. E' stato Alto Commissario per la lotta alla contraffazione dal 2006 al 2008, direttore dell'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) dal 2011 al 2017, e infine, fino a ieri, capo dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli.

 

Una scelta, quella fatta dal Governo Giallo – Verde che è stata presa come una doccia fredda da Kessler che questo pomeriggio, sempre tramite Facebook, ha voluto commentare.

“Sono stato ‘azzerato’ - spiega in un post - dal governo come capo dell’Agenzia Dogane Monopoli sulla base di una, vera o presunta, appartenenza di partito. Nessuna valutazione delle capacità, dei progetti, dei risultati. Uno spoils system di pulizia politica. Al di là del caso personale, è un atto che mette a rischio imparzialità e buon andamento degli organi tecnici della pubblica amministrazione

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 06:01

Si riaccende lo scontro sulla nomina di Divina a presidente del Centro Santa Chiara, Ghezzi: “L'assessore conferma la sua straordinaria faccia tosta, anziché prendere le distanze tira in ballo l’articolo 21 per difendere una figura vicina al suo partito”. E sulla nomina rincara la dose: “Pur di piazzare un uomo di fiducia sono state forzate le leggi”

29 maggio - 09:44

Lo scontro è avvenuto attorno alle 9  e sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Una persona è rimasta bloccata tra le lamiere 

28 maggio - 17:41

La misura riguarda i musei della Provincia, i musei gestiti dalla Soprintendenza per i beni culturali, dalla Fondazione museo storico e dalla Fondazione trentina Alcide De Gasperi. Sono stati invitati ad aderire anche tutti gli altri musei che non appartengono a questi enti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato