Contenuto sponsorizzato

Il cane abbaia troppo e viene sequestrato. Miro ora è al canile

L'anziana proprietaria respinge le accuse dei vicini dalle quali deriverebbero due querele per il disturbo che il cane crea durante la notte 

Foto da internet
Pubblicato il - 23 marzo 2018 - 08:53

ROVERE' DELLA LUNA. Fino a ieri era libero ma ora, Miro, un pastore maremmano, è finito del canile di Marco di Rovereto. Il motivo? Il suo abbaiare durante la notte. Il cane è di un'anziana di Roveré della Luna che abita in una casa a due piani con la figlia. Attorno all'abitazione c'è un giardino dove Miro passa gran parte della giornata e, quando non è freddo, anche la notte.

 

A poco distanza ci sono altre case ed è proprio da qui che qualcuno avrebbe fatto partire due querele, trasformate in due decreti penali di condanna all'anziana proprietaria, per l'eccessivo abbaiare del cane che non permetterebbe di dormire. Un'accusa, questa, respinta dai padroni di Miro che spesso la notte fanno entrare in casa il cane.

 

Ieri mattina a casa dell'anziana signora si sono presentati i carabinieri mandati dal giudice, in esecuzione di un provvedimento giudiziario, per prelevare il cane e portarlo al canile di Marco di Rovereto. La vicenda finirà ora in tribunale dopo Pasqua.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'08 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 luglio - 17:49

Negli anni passati dal primo giugno scattava il servizio di guardia attiva stagionale dei sommozzatori del nucleo all'eliporto di Mattarello. Quest'anno qualcuno ha deciso che non fosse necessario e in meno di 40 giorni ci sono già stati 4 morti. Oggi i sub si trovavano a Riva del Garda per un'esercitazione quindi l'elicottero è prima dovuto andare a recuperarli a Dro per poi portarli a Roncone. Una cosa che negli anni passati non sarebbe avvenuta: ecco perché 

08 luglio - 17:18

Attivisti da Toscana e Veneto, membri delle associazioni, animalisti e appassionati di montagna si sono uniti questa mattina in Piazza Dante per condannare la decisione del Presidente Fugatti di abbattere l’orsa Jj4: “Servono linee guida per educare la popolazione a convivere con l'orso”

08 luglio - 18:35

Il totale resta quindi a 5.498 casi e 470 vittime da inizio epidemia. Sono 4.991 i guariti da Covid-19 in Trentino. Nessun decesso e due nuovi contagiati in Alto Adige nelle ultime 24 ore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato