Contenuto sponsorizzato

Il direttore generale Paolo Bordon confermato alla guida dell'Apss: valutazione 76/100 per il 2016

L'attuale direttore generale dell'Azienda sanitaria resta in carica fino a maggio 2021. Nel 2016 sono stati tre i direttori che si sono succeduti alla guida dell'Azienda, Luciano Flor fino al 31 gennaio, Franco Debiasi dall'1 febbraio all'8 maggio, quindi Paolo Bordon

Pubblicato il - 02 febbraio 2018 - 17:34

TRENTO. L'attuale direttore generale dell'Azienda sanitaria resta in carica fino a maggio 2021. La Giunta provinciale ha confermato, infatti, Paolo Bordon nel ruolo preso nel corso del 2016.

 

L'esecutivo nel verificare i risultati aziendali ha ritenuto che siano congrui rispetto agli obiettivi assegnati. Attraverso un distinto provvedimento si è poi provveduto ad approvare la valutazione complessiva dell'attività del direttore generale dell'Apss, riferita al 2016: anno nel quale sono stati tre i direttori che si sono succeduti alla guida dell'Azienda, cioè Luciano Flor fino al 31 gennaio, Franco Debiasi dall'1 febbraio all'8 maggio, quindi Paolo Bordon.

 

Tra i criteri di valutazione del direttore dell'Azienda sanitaria, ci sono obiettivi specifici, ma anche la valutazione della qualità complessiva dell'offerta assistenziale assicurata dall'Apss, oltre che il contenimento dei tempi di attesa delle prestrazioni sanitarie: per il 2016 il direttore generale Bordon ha conseguito un punteggio complessivo di 76 punti su 100.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 luglio - 19:43

Si trovava in acqua all'altezza della spiaggia davanti al Pescatore e all'Europa. Sembra si trovasse su un pedalò quando, una volta in acqua, è sprofondato. Ancora una volta il Nucleo sommozzatori (ancora non messo nelle condizioni di partire direttamente da Mattarello come accadeva negli scorsi anni) non è arrivato in tempo utile

05 luglio - 16:51
Il drammatico scontro è avvenuto intorno alle 15.30 di oggi, domenica 5 luglio, all'altezza del campo da tamburello tra Dro e Drena. Si è verificato un violentissimo scontro tra una vettura e una moto, quest'ultima con a bordo due persone
05 luglio - 14:00

La denuncia del Codacons: “Attraverso la voce ‘tassa Covid’, che va da un minimo di 2 euro dei parrucchieri ai 10 euro dei centri estetici fino ai 40 euro richiesti dalle officine, i consumatori sono stati colpiti da vere e proprie stangate”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato