Contenuto sponsorizzato

Iniziata la pulizia notturna delle strade, è già strage di multe

La segnaletica viene posizionata quarantotto ore prima. Tanti gli automobilisti sanzionati, che si sono trovati la multa sul parabrezza. La sanzione prevista è di 41 euro, ridotta a 28,70 euro se si paga entro cinque giorni dall'accertamento. Ecco il calendario per giorno e per via

Pubblicato il - 10 April 2018 - 20:28

TRENTO. Sono iniziate lunedì scorso le operazioni di spazzamento e lavaggio notturno delle strade di Dolomiti Ambiente. Almeno quarantotto ore prima dell'intervento, nelle zone interessate viene posizionata la segnaletica indicante il divieto di sosta e fermata dalle 19 alle 5 del giorno successivo, ma è già strage di contravvenzioni.

 

Tanti, infatti, gli automobilisti sanzionati, che si sono trovati la multa sul parabrezza. La sanzione prevista è di 41 euro, ridotta a 28,70 euro se si paga entro cinque giorni dall'accertamento.

 

Le operazioni sono calendarizzate fino a venerdì 25 maggio dal lunedì al giovedì dalle 20 alle 3.30, mentre il venerdì dalle 20 alle 2. 

 

L'invito di polizia locale e amministrazione comunale agli automobilisti è quello di fare attenzione alla presenza dei segnali temporanei e alle indicazioni riguardanti il giorno e l'ora, nei quali le disposizioni entrano in vigore e hanno efficacia.

 

Insomma, automobilista avvisato, mezzo salvato e si salvi chi può.

 

Elenco per giorno

 

Elenco per via

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 January - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 January - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato