Contenuto sponsorizzato

Percepivano disoccupazione e aiuti provinciali, ma erano all'estero da anni

Il figlio lavorava in Germania, mentre i genitori erano tornati in Albania. Truffa da tredicimila euro. Dovranno restituire i soldi e rischiano da 1 a 6 anni di reclusione

Pubblicato il - 17 febbraio 2018 - 12:26

SELLA GIUDICARIE. Il figlio continuava a percepire la disoccupazione, mentre i genitori un assegno sociale. Questo nonostante il primo avesse trovato un'occupazione in Germania, mentre padre e madre vivessero stabilmente in Albania.

 

Nei guai un 40enne cittadino italiano di origine albanese e i genitori di 80 e 79 anni, cittadini albanesi, segnalati alla procura di Trento per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche

 

Il capofamiglia si è da tempo a lavorare in Germania, ma continuava a percepire da Inps e Provincia erogazioni pubbliche come disoccupato per oltre 5 mila euro nel corso del 2017.

 

I genitori, invece, sono rientrati in patria e percepiscono ancora circa 7 mila euro all'anno di assegno sociale.

 

Le indagini della polizia locale della Valle del Chiese con il supporto dei colleghi della polizia locale delle Giudicarie hanno preso il via dopo una segnalazione di Itea, che non riusciva a contattare l'inquilino dell'appartamento in Sella Giudicarie, apparentemente lasciato libero senza però la restituzione dell'immobile.

 

Le puntuali verifiche hanno prima consentito all'Itea di rientrare in possesso dell’appartamento per la riassegnazione, mentre gli accertamenti presso gli uffici degli enti pubblici hanno permesso di far emergere la truffa, cioè l'omissione di informare il Comune di residenza dell'avvenuto trasferimento all'estero.

 

Tutti i componenti del nucleo familiare sono stati cancellati dall’anagrafe del Comune di Sella Giudicarie, mentre gli enti pubblici hanno provveduto a interrompere le erogazioni: i tre denunciati dovranno restituire l’indebito e rischiano inoltre una condanna alla reclusione da 1 a 6 anni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 04:01

Una ricerca dell'Ispi, l'Istituto per gli studi di politica internazionale prova a valutare dati alla mano l'ipotesi dell'isolamento per fasce d'età. Secondo una proiezione, imponendo un lockdown ai soli over 80 la mortalità da Covid verrebbe dimezzata, mentre l'isolamento per gli over 60 diminuirebbe di 10 volte la letalità del virus. Le criticità però non mancano

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato