Contenuto sponsorizzato

Rifiuti e sporcizia a due passi da Piazza Fiera: ecco il cestino a cielo aperto di 100 metri quadri

Siamo in via Don Bosco e tra i jersey in cemento armato e le barriere del cantiere da mesi si sta accumulando immondizia di ogni tipo (GUARDA IL VIDEO). Robol: "Interverremo"

Di Luca Pianesi - 30 March 2018 - 20:28

TRENTO. Un grande cestino a cielo aperto. Ordinato, ben definito, circa 100 metri quadri di zozzerie, bottiglie vuote, lattine, sacchetti, materiale abbandonato, schifezze di vario genere e natura. Il tutto a due passi da Piazza Fiera, in pieno centro, davanti all'Arcidiocesi di Trento. Un lungo "budello" in via Giovanni Bosco tra i jersey di cemento armato e le barriere che delimitano il cantiere che fa angolo tra quella strada e via Piave.

 


 

Il tutto apparentemente nascosto, dai jersy, lontano dagli occhi, ma in realtà vicinissimo al cuore, della città. Il cestinone a cielo aperto è lì da mesi e la sporcizia al suo interno cresce giorno dopo giorno.

 

 

Della questione abbiamo interessato l'assessore comunale competente Andrea Robol. "Per prima cosa dobbiamo capire di chi sono quegli spazi - ha detto - se di privati o comunque di chi ha la responsabilità del cantiere o dell'amministrazione. Poi possiamo comunque intervenire, perché chiaramente non si deve lasciare una tale schifezza a cielo aperto. Cercheremo di muoverci il più rapidamente possibile". Terremo d'occhio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 January - 17:53
Nelle ultime 24 ore sono state confermate anche 13 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 4 dimissioni e 78 guarigioni
25 January - 17:09

Giovedì 28 gennaio i sindacati incontreranno la proprietà di Athesia e la Sie per discutere del futuro dei lavoratori de Il Trentino, lo storico giornale di via Sanseverino chiuso di punto in bianco lo scorso 15 gennaio. "In Italia esistono gli Olivetti e gli imprenditori che distruggono. A voi la scelta di stare in una o nell'altra categoria"

25 January - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato