Contenuto sponsorizzato

Tocca a una 17enne le cosce, il fondoschiena e tenta di baciarla. Un 20enne di Trento condannato a 1 anno e 2 mesi

La giovane si trovava nei locali di una associazione e stava ascoltando musica. Pur cercando di far capire al 20enne che non voleva le sue attenzioni, lui ha insistito toccandola e baciandola 

Pubblicato il - 09 novembre 2018 - 08:35

TRENTO. Bacia la 17enne contro la sua volontà e le tocca cosce e fondoschiena. Un comportamento di violenza che ha portato un giovane di 20 anni ad una condanna di un anno e due mesi di reclusione.

 

La vicenda è successa lo scorso anno. La 17enne si trovava in uno spazio gestito da una associazione e stava ascoltando della musica. Ad un certo punto nella stanza è entrato il ragazzo che , pur non conoscendola, si è subito diretto verso la ragazza tentando di baciarla.

 

La giovane ha fatto capire che non voleva. Si è alzata dal quel posto per cambiare stanza. Questo, non è servito a far desistere il 20enne. L'ha seguita e prendendola per un braccio è riuscito a baciarla su una guancia oltre a toccarle le cosce e con una manata anche il sedere.

 

La ragazza, gridando, è riuscita ad allontanarsi. E' stata fatta una denuncia e il giovane, che si trova ad oggi al carcere di Spini per altri reati, ieri è arrivato in tribunale accompagnato dagli uomini della polizia penitenziaria. Per lui una condanna di un anno e due mesi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 aprile - 06:01

Magari sono studenti "fuori corso", ma sembra che ognuno abbia il suo compito, c'è quello che gestisce e controlla dall'esterno, un palo all'interno per monitorare gli spostamenti degli uomini della sicurezza e quindi solitamente in cortile ecco il mercato, si contratta e acquista

25 aprile - 19:42

Se le opposizioni politiche sono subito intervenute per manifestare un grande sconcerto per il taglio da 5 milioni di euro, le associazioni sono uscite frastornate nel leggere il provvedimento. "Non vogliamo fare polemica - dice Anzi - ma la richiesta è quella di confrontarsi con l'assessore e il servizio perché la delibera lascia ancora molti aspetti da chiarire

25 aprile - 13:32

Oggi è il 25 aprile e Salvini si è dimostrato ancora una volta ambiguo rispetto a questa ricorrenza dando, in questo modo un segnale al suo popolo e alla sua classe dirigente che continua a ritenerlo infallibile nonostante le continue retromarce (dal numero di immigrati clandestini all'aumento delle accise). Addirittura consigliere provinciali si fanno le foto con a fianco la sua immagine come fosse una guida spirituale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato