Contenuto sponsorizzato

Palpeggia una ragazza disabile nella legnaia sotto casa: anziano condannato

La sentenza di primo grado: il novantenne, accusato di violenza sessuale, condannato a tre anni e sei mesi. Ma lui si dice innocente

Pubblicato il - 15 February 2019 - 10:30

TRENTO. Una condanna in primo grado a tre anni e sei mesi: questa la decisione dei giudici nei confronti di un uomo di 91 anni (all'epoca dei fatti che gli sono imputati 87) che era accusato di aver palpeggiato una ragazza disabile vicino a casa.

 

Tutto sarebbe successo nel 2015 in val di Fiemme, in pochi attimi, nella legnaia sotto casa dell'uomo. La giovane, una ventenne invalida al 100%, che stava andando al parco giochi, sarebbe stata intercettata dall'uomo che l'avrebbe convinta a seguirlo nella sua legnaia. Dove l'avrebbe palpeggiata e baciata sul collo. Ma la ragazza avrebbe urlato e sarebbe riuscita a scappare.

 

Avrebbe incontrato una vigilessa a cui avrebbe chiesto aiuto e che l'avrebbe accompagnata a casa dai genitori. Quindi la denuncia e il processo che vedeva l'uomo accusato di violenza sessuale. Accuse sempre rigettate dallo stesso anziano, che si è sempre dichiarato innocente. L'uomo è stato condannato in primo grado e dovrà risarcire 15.000 euro. Non è escluso un ricorso in appello.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 maggio - 06:01
Per via dei protocolli anti-Covid i posti nei nidi d’infanzia sono meno e a Trento sono ben 300 le richieste che non sono state accolte. A [...]
Cronaca
16 maggio - 09:16
L'uomo è stato immediatamente denunciato per guida in stato di ebbrezza con l'aggravante di aver provocato, colpendo le suppellettili stradali, un [...]
Cronaca
16 maggio - 07:41
Sul posto le forze dell'ordine e i soccorsi sanitari. L'incendio è stato contenuto evitando la propagazione delle fiamme al resto dell'edificio
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato