Contenuto sponsorizzato

Trasporta rifiuti pericolosi senza autorizzazione, denunciato dalla Polizia locale

E' successo ieri a Trento Nord. Per questo reato è prevista la pena dell'arresto da sei mesi a due anni e l'ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro. La norma prevede inoltre  il sequestro dell'autocarro

Pubblicato il - 19 July 2018 - 10:12

TRENTO. Mentre percorreva la zona di Trento Nord, una pattuglia della Polizia locale si è imbattuta in un autocarro che viaggiava con il cassone aperto. Trasportava materiale di demolizione ma ben nascosta c'erano anche una bombola e altri rifiuti

 

Dopo accurati accertamenti e ricerche mirate nelle banche dati istituzionali, la Polizia locale ha contestato all'autista dell'automezzo il trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi in assenza di autorizzazioni e dell'iscrizione all'albo nazionale gestori ambientali.

 

Per questo reato il testo unico in materia di ambiente prevede la pena dell'arresto da sei mesi a due anni e l'ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro se si tratta di rifiuti pericolosi. La norma prevede inoltre  il sequestro dell'autocarro ai fini della confisca.

 

Così è stato fatto e ora l'autista, un uomo di nazionalità  italiana, dovrà rispondere penalmente del trasporto di questo materiale davanti all'Autorità giudiziaria.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 marzo - 20:14

Ecco il quadro odierno del contagio in Trentino. Due i decessi avvenuti in provincia con Covid: si tratta di un uomo e una donna

03 marzo - 19:30

Protagonista di un incidente che sarebbe potuto finire in tragedia, già nel pomeriggio di mercoledì 3 marzo "l'uomo con il carrello" è stato visto a Pergine, città che, nonostante le denunce e gli interventi delle autorità, pare "tenere in scacco". Il sindaco Oss Emer: "Abbiamo provato di tutto. Ci deve essere un buco normativo"

03 marzo - 18:42

Il presidente ha confermato l'intenzione di proseguire con le lezioni in presenza. Ferro ha raccomandato di arieggiare gli spazi chiusi e mantenere le distanze sociali: ''Non ci rendiamo conto di quanto sia stressato il nostro sistema sanitario per questo aumento dei ricoveri che temo per i prossimi 10 giorni non potranno che aumentare''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato