Contenuto sponsorizzato

Treni, controlli con i metal detector ai bagagli, 13 persone denunciate per rapina, spaccio e furto

La polizia ferroviaria negli ultimi tre mesi ha intensificati i controllo nella rete ferroviaria trentina. Sono state identificate 1607 persone, di cui 617 cittadini stranieri

Pubblicato il - 08 settembre 2018 - 21:31

TRENTO. Sono 13 gli individui denunciati a piede libero nei controlli effettuati questa estate dalla Polizia Ferroviaria in Trentino per reati che vanno dallo spaccio di sostanza stupefacente, alla rapina impropria, al furto, ai reati contro la persona.

 

Nei mesi estivi sono stati intensificati i servizi di prevenzione e di vigilanza per garantire un esodo sicuro ai numerosi vacanzieri che hanno scelto il treno per i loro spostamenti.

 

Particolare attenzione è stata riservata al corretto comportamento degli utenti nell’ utilizzo dei servizi in stazione, nonché al controllo e verifica dei bagagli con ausilio dei metal-detector, dei passaggi a livello e dei danneggiamenti alle strutture.

 

Da inizio giugno fino alla fine di agosto, sono state identificate 1607 persone, di cui 617 cittadini stranieri. Questa intensa attività ha portato alla denuncia di 13 individui a piede libero, per reati che vanno dallo spaccio di sostanza stupefacente, alla rapina impropria, al furto, ai reati contro la persona.

 

Accanto a questa attività, sono state effettuate 64 scorte a treni viaggiatori per un totale di 109 convogli. L'intero periodo ha visto l'impegno di 58 operatori Polfer oltre al personale quotidianamente impiegato.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 11:11

Kompatscher punta a far tornare i turisti tedeschi già dal 15 giugno: “Noi vorremmo offrire a tutti i turisti che vengono qui gratuitamente il test sierologico. L’Austria non decide chi entra ed esce dall’Italia, il transito del turista tedesco per raggiungere l’Italia non è nelle competenze di Vienna”

26 maggio - 11:24

L'Operazione Trojan si è conclusa nella mattinata di martedì 26 maggio con l'arresto di 7 persone, di cui 4 domiciliate in Romania. La banda, autrice di tre colpi accertati tra Val di Sole e provincia di Varese, trasportava la refurtiva nel Paese dell'Est Europa, da dove rivendeva i prodotti rubati attraverso annunci di privati su internet. Il riconoscimento di una bici sottratta ad un negozio di Vermiglio ha permesso di sgominarla

26 maggio - 06:01

Dopo la decisa presa di posizione di Cgil, Cisl e Uil ma anche quella dell'Upt, duri i consiglieri provinciali dopo che l'assessora Stefania Segnana è intervenuta per scaricare (ancora una volta) le responsabilità sui medici e ha attaccato il presidente Marco Ioppi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato