Contenuto sponsorizzato

Un gruppo di studenti scende in piazza contro il governo: ''La pacchia è finita lo diciamo noi''

Tra i temi anche l'uccisione del militante sindacale Soumalia Sacko a Gioia Tauro in Calabria. "Non dimentichiamo, non perdoniamo contro Salvini e la sua polizia, contro razzismo e sfruttamento, scendiamo in strada" tra gli slogan

Foto de L'Universitario
Pubblicato il - 15 June 2018 - 20:40

TRENTO. Manifestazione a Trento alle 18 in via Verdi tra le Facoltà di sociologia e giurisprudenza. Un'iniziativa, ovviamente pacifica, di un gruppo di studenti per protestare contro le politiche sull'accoglienza dei migranti del governo Lega-Movimento 5 stelle. Nel mirino soprattutto il neo ministro dell'Interno.

 

Tra i temi anche l'uccisione del militante sindacale Soumalia Sacko a Gioia Tauro in Calabria. "Non dimentichiamo, non perdoniamo contro Salvini e la sua polizia, contro razzismo e sfruttamento, scendiamo in strada" tra gli slogan.

 

Gli studenti hanno inoltre distribuito un volantino ai passanti intitolato "La pacchia è finita lo diciamo noi".


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 March - 18:34

Dallo studentato di San Bartolameo l’appello di Sara che si fa portavoce di un gruppo di studenti: “Nessuno parla della responsabilità della struttura. Avevamo denunciato la festa, ma nessuno del personale era intervenuto”. Fontana: "Non escludiamo alcuna colpevolezza. Oggi però pensiamo ai tamponi. Anche i negativi rimarranno in quarantena finché non sarà scongiurato il pericolo"

07 March - 18:33

L'allerta è scattata a San Giovanni di Fassa. Il macchinario ha travolto e schiacciato una 72enne. In azione la macchina dei soccorsi

 

07 March - 16:05

Nella vicenda interviene anche Slow food Trentino Alto Adige, struttura autonoma con personalità giuridica propria, associata a Slow food international, rappresentata da Sergio Valentini. Questa realtà si è costituita ad adiuvandum. Il Comitato è assistito dagli avvocati Vanni Ceola e Federico Fedrizzi, mentre Slow food è rappresentata dagli avvocati Elina Scotti e Raffaele Bifulco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato