Contenuto sponsorizzato

A 12 anni erano costrette a sopportare i palpeggiamenti dell'amico di famiglia, 50enne condannato a 2 anni

L'uomo andava spesso in Val di Fiemme e accettava gli inviti a cena da parte di diversi amici. Purtroppo, però, il 50enne commetteva atti sessuali sulle figlie dei suoi conoscenti. Ha patteggiato 2 anni di reclusione  con pena sospesa

Pubblicato il - 24 novembre 2019 - 08:26

TRENTO. Veniva in Trentino a cena di amici e ogni volta adescava le loro figlie, alcune dodicenni, per poi commettere atti e violenze sessuali. Un 50enne di Mantova lo scorso luglio era stato raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari e nei giorni scorsi, ha patteggiato 2 anni di reclusione. Una pena a cui si è arrivati dopo che l'uomo ha seguito un percorso psicoterapeutico e offerto alle famiglie coinvolte 20 mila euro.

 

L'uomo si era recato in vacanza in Val di Fiemme ed era stato invitato a casa di amici per delle cene. I fatti sono avvenuti nel corso degli ultimi anni sempre durante l’inverno. (QUI L'ARTICOLO)

 

Secondo informazioni che sono trapelate, il 50enne avrebbe incontrato le ragazze durante cene con amici e poi, dopo averle attirate con false promesse e lusinghe, avrebbe costretto le minori a sopportare ripetute violenze sessuali.

 

La situazione del soggetto si è ulteriormente aggravata da alcuni messaggi rinvenuti nei telefoni cellulari delle ragazzine, in cui l’uomo non solo chiedeva loro di inviare fotografie e scatti hot, ma le invitava ad assumere droga.

 

A portare a galla quello che stava accadendo è stata una 12enne che ha raccontato tutto ai genitori. Oltre alla condanna di 2 anni per l'uomo c'è anche l'interdizione del soggetto da qualsiasi incarico nelle scuole di ogni ordine e grado.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 19:43

A livello nazionale esiste un “Fondo per la morosità incolpevole” e un “Fondo per gli sfratti”. Due fondi con milioni di euro ai quali la provincia di Trento e di Bolzano, però, non possono chiedere aiuto. Perché? Hanno voluto creare una propria politica per la casa che però ora con la pandemia non sembra aiutare le tante famiglie in difficoltà

18 gennaio - 13:29

Onda Civica  torna a chiedere le dimissioni di Merler. Interviene anche la consigliera di 'Si può Fare' Silvia Zanetti: "Come si può valutare inadatta la figura di Merler a ricoprire il ruolo istituzionale per le evidenti dichiarazioni e pochi giorni dopo, costruire un accordo che ne preserva l’incarico istituzionale?" Il documento della Lega è firmato dai consiglieri Giuseppe Filippin, Vittorio Bridi, Daniele Demattè e Alessandro Saltori: "Consideriamo disdicevole la ventilata ipotesi di modifica dei tempi di trattazione degli atti"

18 gennaio - 10:39

E' successo a Roana nell'Altopiano di Asiago, quattro cani erano legati alla catena e le guardie sono intervenute per spiegare ai proprietari che  la legge lo vieta 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato