Contenuto sponsorizzato

Freddo, anche i cani dei senza tetto accolti nei dormitori

La richiesta è arrivata dall'Enpa: "Il Servizio politiche sociali della Provincia ci ha confermato che le persone accompagnate dai propri cani, che versino in condizione di disagio sono note e quindi monitorate. Ci è stato rassicurato che in caso di necessità questi troveranno adeguata accoglienza assieme ai propri animali"

Di Giuseppe Fin - 17 gennaio 2019 - 16:59

TRENTO. Le persone senza dimora presenti sul nostro territorio e che hanno con loro un animale troveranno adeguata accoglienza assieme al proprio amico a quattro zampe.

 

E' arrivata una risposta positiva da parte del Servizio politiche sociali della Provincia alla richiesta fatta dall'Enpa, l'Ente Nazionale Protezione Animali, sulla possibilità di accogliere, nei dormitori cittadini, anche gli animali che molti senza dimora hanno con loro.

 

Recentemente in previsione dell'arrivo di un'ondata di freddo, Comune e Provincia, hanno coinvolto le realtà che gestiscono i posti letto per l'utenza maschile, al fine di reperire ulteriori posti. Accanto a questo si è anche decido di avviare un "Tavolo dell’inclusione" per un aggiornamento sui fabbisogni e valutare l’eventualità di allestire, anche con il supporto della Protezione civile, una sala in più per far fronte alla rigidità delle temperature notturne.

 

“Al fine di evitare patimenti e pericoli per la salute – ha spiegato l'Enpa - cui le condizioni climatiche estreme espongono uomini e animali, e ricordando che già in passato si sono avuti episodi in cui alcuni senza tetto avevano rifiutato di abbandonare la strada, qualora non fossero stati accolti anche i cani loro compagni di vita, come Enpa del Trentino ci siamo rivolti al Comune di Trento e al Servizio politiche sociali della Provincia, per chiedere che dei posti letto fossero destinati all'accoglienza di persone accompagnate dai propri animali”.

 

Un intervento importante al fine di non discriminare ed esporre a rischi proprio quelle persone che mostrano maggiore sensibilità verso altre creature, rifiutando di abbandonare i propri amici animali, seppure a rischio del proprio benessere, se non della vita stessa.

 

“Ringraziamo il Servizio politiche sociali della Provincia – ha concluso l'Enpa - per averci risposto rapidamente e in maniera positiva, confermandoci che le persone accompagnate dai propri cani, che versino in condizione di disagio sono note e quindi monitorate, nonché rassicurandoci che in caso di necessità questi troveranno adeguata accoglienza assieme ai propri animali”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Politica
12 maggio - 19:44
La Provincia intende acquistare 2,8 milioni di quote di Itas Mutua. Sono emersi dubbi, in particolare da parte di Onda civica, Partito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato