Contenuto sponsorizzato

La frana incombe sempre sul paesino bellunese: ''C'è anche l'ipotesi di spostare l'abitato da un'altra parte''

I 17 abitanti del paesino sono stati evacuati domenica scorsa, qualcuno è in albergo, mentre altri hanno trovato sistemazioni da parenti e amici. Nel corso della settimana gli sfollati sono riusciti a rientrare in casa per pochi minuti per recuperare alcuni effetti personali

Di Luca Andreazza - 19 maggio 2019 - 19:47

ALPAGO. "La frana continua a muoversi, anche oggi detriti e massi si sono staccati per arrivare in strada. Il monitoraggio è costante ma ancora non sappiamo l'evoluzione della situazione", queste le parole di Umberto Soccal, sindaco di Alpago, sulla colata che incombe sopra l'abitato di Schiucaz nel bellunese.

 

I 17 abitanti del paesino sono stati evacuati domenica scorsa, qualcuno è in albergo, mentre altri hanno trovato sistemazioni da parenti e amici. Nel corso della settimana gli sfollati sono riusciti a rientrare in casa per pochi minuti per recuperare alcuni effetti personali. 

 

Ma la frana incombe ancora e il presidio è attivo ventiquattro ore su ventiquattro. "L'emergenza è ancora lunga. I tecnici e i geologi - spiega il sindaco - sono costantemente sul posto, ma è difficile valutare il comportamento e il movimento della frana. Oggi piove, ma fortunatamente non ha accelerato la colata".

 

Qualche masso è arrivato in strada e molto dipende dalla tenuta del muro di contenimento realizzato negli anni scorsi. "La frana si muove poi su quella dell'ottobre scorso. Attualmente è molto complicato fare ipotesi - aggiunge il primo cittadino di Alpago - resta fondamentale uscire dall'emergenza". 

 

Intanto tutte le ipotesi sono sul tavolo, compresa quella più tragica: "Se la frana dovesse portare via Schiucaz - conclude Soccal - l'abitato risorgerà, ma in un altro luogo. Comunque è ancora presto per ogni decisione".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

24 settembre - 18:12

Il giovane nigeriano ieri sera ne aveva già espulsi 21 ma da un secondo esame radiologico è risultato averne ancora è rimasto piantonato nel reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall'ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato