Contenuto sponsorizzato

Pioggia e grandine in Val di Fassa, esonda un torrente e scompare una donna. Escursionisti bloccati in quota

I danni maggiori in Val San Nicolò dove l'omonimo rio sarebbe esondato come altri corsi d'acqua in altre zone vicino a Pozza e Vigo di Fassa. Il tutto a un anno esatto dal disastro di Moena quando la Fata delle Dolomiti era stata sommersa da fango e acqua (QUI AGGIORNAMENTO)

Pubblicato il - 03 luglio 2019 - 15:14

POZZA DI FASSA. Grandine e pioggia in grandissima quantità, tutto in pochi minuti, un rio che esonda e una donna che scompare, travolta dalle acque impetuose del piccolo corso d'acqua trasformatosi in pochi frangenti in un impetuoso torrente. A un anno esatto dal disastro di Moena (QUI ARTICOLO) la Val di Fassa viene nuovamente sconvolta da un violento nubifragio che in poche ore ha trasformato la Val di San Nicolò in una trappola per escursionisti e visitatori.

 

Ad avere la peggio una donna che si trova in quota (la Val San Nicolò si trova a est di Pozza di Fassa) con il marito e stava affiancando il rio San Nicolò che costeggia il sentiero che risale poi fino al bellissimo laghetto di Lagusel. Il torrente sarebbe esondato improvvisamente travolgendo la signora che è scomparsa sotto gli occhi del marito.

 

(Foto da Fb ''Val di Fassa'')

 

Subito sono stati allertati i soccorsi con anche l'elicottero del soccorso alpino oltre alla polizia locale, i carabinieri, i vigili del fuoco con il nucleo sommozzatori. Altri escursionisti sono rimasti bloccati in quota, sorpresi dalla violenta grandinata che ha creato alcuni problemi anche ai soccorsi. Persone sarebbero isolate nelle malghe mentre sarebbero in corso anche smottamenti ed esondazioni di altri torrenti.

 

Forti grandinate anche in valle con allagamenti e disagi e corpi dei vigili del fuoco mobilitati in tutta la zona per contenere i danni e prestare soccorso alla comunità. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

26 novembre - 19:16

Il presidente ha fatto il punto sullo stato del contagio in Trentino spiegando che i dati sono buoni tranne quelli sulle ospedalizzazioni e le terapie intensive che sono in leggero peggioramento rispetto alla prossima settimana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato