Contenuto sponsorizzato

Toponomastica, annessione e terrorismo: l'infinita battaglia dei separatisti altoatesini passa anche dai diari di scuola

E' stata lanciata un'iniziativa della Süd-Tiroler Freiheit, partito fondato da Eva Klotz, per la distribuzione gratuita nelle scuole di un diario-manualetto sulla storia dell'Alto Adige. Oltre ai riferimenti alla toponomastica e all'invito a non utilizzare la denominazione "Alto Adige", il ricordo del padre Georg e la verità sull'omicidio Amplatz

Di Davide Leveghi - 27 August 2019 - 21:57

BOLZANO. “Mai dire Alto Adige”. Non è l'ultima trovata del geniale quanto ormai compassato trio di comici milanesi della Gialappa's, quanto l'invito che la Süd-Tiroler Freiheit, il partito fondato da Eva Klotz, rivolge agli studenti del territorio provinciale di Bolzano. È tutto in un diario, metà “cose che servono agli studenti, per segnare compiti, note, per fissare gli impegni”, metà libro di storia, per stabilire a propria volta coordinate e personaggi di riferimento per i sudtirolesi.

 

È stato presentato martedì 27 agosto, alla presenza dei vertici del partito indipendentista, in 2.500 copie per “tutti quegli scolari che vogliono un diario tirolese”. È la stessa Klotz a raccontarcelo, soddisfatta di un'iniziativa riproposta anche quest'anno per gli studenti di lingua tedesca e promossa dai giovani del movimento.

 

“Nel diario – precisa la fondatrice del partito separatista – si possono trovare una serie di personaggi che hanno combattuto per la verità e la libertà, delle dichiarazioni scientifiche sui nomi e la toponomastica, delle riflessioni sugli ormai cent'anni dell'annessione del Sud Tirolo e della divisione del Tirolo, il contratto di Saint Germain, un ricordo di mio padre, che avrebbe compiuto a settembre 100 anni, la verità sull'uccisione di Amplatz avvenuta 55 anni fa”.

 

Tanta carne al fuoco, dunque, tra cui tutti quegli argomenti che i mai domi separatisti considerano centrali per la loro narrazione sull'ingiustizia patita con l'annessione all'Italia del territorio a sud del Brennero, avvenuta nel 1918; dalla toponomastica alle conferenze di pace nel primo e nel secondo dopoguerra, dalle figure della lotta allo Stato italiano al terrorismo che insanguinò e sconvolse non solo l'Alto Adige/Südtirol tra la fine degli anni '50 e la fine degli '80.

 

Ed è proprio su questo punto che l'agguerrita ex consigliera provinciale tiene a soffermarsi. “Nel diario viene specificato il ruolo del tutto criminale dello Stato italiano nell'omicidio Amplatz”. Un'affermazione perentoria su un fatto mai chiarito fino in fondo dallo Stato italiano, se è vero che il responsabile, Christian Kerbler, venne processato in contumacia e condannato nel 1971 dal Tribunale di Perugia a 22 anni di reclusione per l'omicidio di Alois Amplatz ed il tentato omicidio del suo socio Georg Klotz, padre di Eva, ma mai estradato nonostante il suo arresto in Inghilterra qualche anno dopo.

 

L'omicidio Amplatz ed il ferimento del “martellatore della Val Passiria” Georg Klotz, avvenuti nella notte del 7 settembre 1964 in una baita passirese, aprono uno squarcio su una delle pagine più oscure del terrorismo in Italia, come testimoniato dagli strascichi giudiziari che videro coinvolti negli anni '90 la stessa Eva Klotz e il procuratore Cuno Tarfusser, alla luce dei supposti – ma non troppo – legami dell'omicida coi servizi segreti italiani, riconosciuti da diversi protagonisti dell'epoca.

 

Rivendicazioni, pertanto, che attraversano dalla prima all'ultima pagina questo snello ma intenso diario, “presentato oggi ma distribuito prossimamente e gratuitamente negli stand del partito, a Brunico, Bressanone, Bolzano, nella giornata del 31 agosto, o ritirabile dagli uffici della Süd Tiroler Freiheit”.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
21 giugno - 15:31
La commissione politiche sociali guidata da Paolo Holneider ha lavorato per verificare la possibilità di implementare lo "psicologo di quartiere". [...]
Cronaca
21 giugno - 15:32
E' successo oggi, 21 giugno, poco dopo mezzogiorno a Fraina, frazione del comune di Laion: un grave incidente ha coinvolto un mezzo agricolo che è [...]
Cronaca
21 giugno - 11:51
Entra oggi in vigore la nuova ordinanza del presidente Kompatscher che prevede un alleggerimento delle misure restrittive. Via il coprifuoco e la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato