Contenuto sponsorizzato

Trentino Digitale. Dopo la condanna per il mancato pagamento dei premi produzione, il nuovo presidente Soj: "Obiettivo: gestione più efficace e trasparente"

Ieri pomeriggio incontro tra il nuovo presidente Roberto Soj, l'assessore Achille Spinelli e oltre 200 dipendenti. Confronto sul futuro dell'azienda. Spinelli: "Il nostro obiettivo è quello di consentire all'azienda di poter esprimere tutte le sue potenzialità". Oggi l'assemblea dei soci: si è parlato inoltre del processo di assunzione di 12 laureati

Di Arianna Viesi - 09 ottobre 2019 - 19:31

TRENTO. Trentino Digitale, società nata dalla fusione tra Informatica Trentina e Trentino Network, è stata condannata dal giudice del lavoro per il mancato pagamento dei premi di produzione nel biennio 2015/2016 (QUI ARTICOLO).

 

Ieri pomeriggio, alla Sala della Cooperazione a Trento, l'assessore allo sviluppo economico, Achille Spinelli, e il nuovo presidente della società, Roberto Soj, hanno incontrato i dipendenti e si sono confrontati sul futuro della società. 

 

"Il nostro obiettivo – ha chiarito in apertura Spinelli – è quello di consentire all'azienda di poter esprimere tutte le sue potenzialità, secondo un nuovo piano industriale ed una conseguente nuova organizzazione, che siano più aderenti ai mutamenti avvenuti negli ultimi anni e alle esigenze della pubblica amministrazione. Abbiamo bisogno di sviluppare maggiormente, rispetto al passato, l’analisi dei processi e di avere una consulenza attiva per il sistema Provincia, comprese le amministrazioni comunali, riguardo all'innovazione in materia digitale. Per realizzare questo nostro obiettivo arriverà a breve un nuovo piano industriale che permetta alla società di diventare un vero e proprio partner della pubblica amministrazione nel campo del digitale e che ci aiuti a diffondere la rete su tutto il territorio trentino". 

 

Soj, poi, ha puntato l'attenzione sull'efficienza e la trasparenza che dovranno guidare l'azienda verso gli obiettivi posti dalla Provincia: "Il piano industriale ci servirà a delineare un modello organizzativo e gestionale più efficace e trasparente, finalizzato a raggiungere gli obiettivi che la Provincia, l’azionista di riferimento, ci pone".

 

Molti gli interventi degli oltre 200 dipendenti presenti. Al termine Spinelli ha concluso: "E’ una sfida anzitutto culturale: le nuove leve della pubblica amministrazione dovranno essere digitalmente più preparate, all'interno di una struttura più 'leggera' ma forte nelle competenze che riguardano l’innovazione digitale”.

 

Oggi invece si è tenuta l'assemblea dei soci. Nel corso della seduta è stato nominato il quinto componente del cda della società controllata dalla Provincia, nella persona dell’avvocato Angela Esposito, designato dalle minoranze consiliari. Con questo atto si è dunque completato l’assetto dell’organo amministrativo di Trentino Digitale.

 

Nel prosieguo dei lavori l’assemblea dei soci – erano presenti oltre a Spinelli i rappresentanti della Regione Trentino Alto Adige e del Comune di Trento – ha provveduto ad aggiornare le indennità di presidente e consiglieri, esaminando quindi le attività svolte dall’inizio della nuova gestione.

 

Tra i temi toccati, la liquidazione degli incentivi al personale relativi al 2018, la definizione di quelli per l’anno 2019 (di cui l’assessore ha discusso ieri anche con le rappresentanze sindacali), e l’avvio del nuovo piano industriale. Si è parlato inoltre del processo di assunzione di 12 laureati, del quale è stata completata la fase istruttoria; per procede alle assunzioni si attenderà il nuovo piano industriale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 15:17

E mentre la colonnina di mercurio è salita, un iceberg di 300 chilometri quadrati, paragonabile alle dimensioni di Malta, si è staccato dal ghiacciaio Pine Island. E mentre anche in Trentino si decide di investire milioni di euro su impianti anche sotto i 1.000 metri come a Bolbeno il noto climatologo spiega: ''La neve c'è oltre i 2 mila metri, mentre più in basso i paesaggi sono primaverili. Gli investimenti non dovrebbero più andare solo sullo sci''

18 febbraio - 16:45

Visitabile nella galleria di via Muredei 8, l'esposizione è stata inaugurata oggi alla presenza della segretaria della Cgil Trentino Manuela Faggioni e del segretario dello Spi Paolo Burli. "Mai indifferenti" mette in mostra le politiche discriminatorie del regime fascista che portarono gradualmente alle leggi razziali del 1938

18 febbraio - 11:14

Nell'ambito della rassegna di spettacoli con strumenti di ghiaccio, Mimmo Cuticchio, maestro della tradizione dei cuntori, si esibirà sul ghiacciaio Presena nell'enorme igloo realizzato per il festival. Nel farlo, il fondatore dell'Opera dei Pupi, utilizzerà delle marionette di ghiaccio realizzate per l'occasione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato