Contenuto sponsorizzato

Trento, Stanchina: ''Numeri da record per Mercatino e Capodanno'' e fa un appello ai commercianti: ''Tenete aperto la sera della Notte Bianca''

Per l'assessore al turismo e alle attività economiche del Comune di Trento ottimi risultati anche in piazza Santa Maria Maggiore e in piazza Dante con la ruota panoramica. "E' stato l'anno della svolta grazie all'impegno congiunto pubblico - privato"

Pubblicato il - 02 gennaio 2019 - 13:02

TRENTO. Un periodo natalizio con percentuali di crescita da record. Questo quello che sembra pronosticare l'assessore comunale di Trento, Roberto Stanchina che oggi, nel corso della conferenza di Giunta, non ha nascosto l'entusiasmo per il successo avuto con il Mercatino di Natale e con le varie iniziative nelle piazze della città.

 

“Quest'anno – ha affermato Stanchina – abbiamo cambiato passo e mai come in questa edizione siamo riusciti a creare un legame pubblico – privato fondamentale anche per il futuro”. Un risultato che, se saranno confermati i pronostici dell'amministrazione, rappresenta anche un'altra vittoria: quella dell'organizzazione. L'Apt di Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi per la prima volta quest'anno ha preso in mano la macchina organizzativa del mercatino dimostrando di saperla guidare molto bene.

 

“Ci sono stati tantissimi turisti che hanno deciso di visitare la città di Trento – ha affermato Stanchina – non perché non c'era la neve sulle piste che invece stanno funzionamento alla perfezione. Ma per quello che la nostra città sa offrire riuscendo a soddisfare i visitatori”.

 

Bene quindi la ruota di piazza Dante che “ha fatto riscoprire la meraviglia di quei giardini ai trentini” ha affermato Stanchina. “Terminate queste feste – ha continuato l'assessore – abbiamo l'impegno di ragionare con i responsabili della ruota per 'blindare' la loro presenza per almeno un biennio”. Da una prima analisi dei dati emerge come gli utenti della ruota siano stati per un 60% turisti e un 40 % residenti in città. La presenza turistica per un 15% perveniva da fuori città e il 45% da fuori regione. A salire sulla ruota inoltre sono state in gran parte le famiglie con bimbi per oltre il 70%. Il flusso maggiore è stato registrato nei week end con un 63% di presenze mentre nel corso della settimana la partecipazione si assestava al 40 %. Interessanti le fasce d'età: 0-12 anni il 14%; 13-30 anni il 18%; 31-60 58%; oltre i 60 il 10%.

 

Bene anche le iniziative portate avanti in piazza Santa Maria Maggiore con moltissimi bambini e non solo che hanno deciso di prendere parte ai laboratori. “La collaborazione con Coldiretti è stato importante – ha spiegato Stanchina – ed ha funzionato. Per questo ci metteremo a ragionare assieme per pensare ad un mercatino contadino stabile in piazza”.

 

L'ultimo appuntamento di queste festività sarà la “Notte bianca” di sabato 5 gennaio e che vedrà animare il centro città con diversi iniziative messe in campo dai locali e non solo. Proprio per questo evento l'assessore Roberto Stanchina ha fatto un appello alle categorie ma anche ai singoli commercianti affinché le attività rimangano aperte. “Mi rivolgo ai commercianti – spiega – per fare loro un appello affinché la sera della 'Notte Bianca' tengano aperto qualche ora in più. E' importante, la città sarà viva''.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 17:47

Il rischio di impugnazione da parte del governo dell'ordinanza si è palesata quasi subito. Si è cercato, come più volte espresso dal presidente Maurizio Fugatti nel corso di una confusa conferenza stampa, di leggere tra le pieghe del Dpcm. Ora è arrivata la presa di posizione da Roma

28 ottobre - 17:23

Sono 100 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, mentre 6 pazienti sono in terapia intensiva. Si prevede la riorganizzazione dell'ospedale di Rovereto per fronteggiare la recrudescenza dell'epidemia da Covid-19

28 ottobre - 15:31

Pauroso incidente lungo la strada provinciale 235, quattro persone coinvolte: i feriti elitrasportati in codice rosso all’ospedale Santa Chiara. Gravi disagi alla viabilità, sul posto sanitari, vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato