Contenuto sponsorizzato

Ubriachi alla guida di un furgone rubato provocano un incidente con sei feriti. In due denunciati

E' successo ieri notte nella zona di Passo Fedaia. Le indagini dei carabinieri hanno consentito di scoprire poche ore dopo che il furgone incidentato era stato rubato

Pubblicato il - 01 gennaio 2019 - 13:22

CANAZEI. Si trovavano in sei all'interno di un furgone e alla guida si era messo un giovane ubriaco che in zona lago di Fedaia è uscito di strada. L'incidente è successo ieri notte attorno alle 2 (QUI L'ARTICOLO COMPLETO)  ma solo al pomeriggio i carabinieri di Canazei sono riusciti a capire quello che era successo scoprendo che il furgone utilizzato era addirittura stato rubato visto che il legittimo proprietario si era presentato per farne denuncia.

 

La vicenda riguarda 6 persone, rimaste tutte ferite nell'incidente avvenuto attorno alle 2 e dal quale è scaturita anche una denuncia del conducente, come già detto, per guida in stato d’ebbrezza.

 

I successivi accertamenti condotti dai carabinieri sul furgone incidentato hanno consentito di scoprire che l’automezzo in questione era stato rubato poco prima da due giovani operatori stagionali presenti in Val di Fassa per motivi lavorativi.

 

Uno dei due si sarebbe messo alla guida del furgone con a bordo altri ragazzi, il più anziano di 31 anni e i due più giovani di 18 . Ad un certo punto, però, il mezzo ha cominciato a sbandare e a sbattere da una parte all'altra della strada fermandosi poi contro il muro. Le sei persone sono state portate in ospedale e per due è stato necessario l'intervento dell'elisoccorso.

 

I due giovani operatori che hanno rubato il furgone e sono stati denunciati con l'accusa di furto aggravato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 16:08

Sono circa una cinquantina i depuratori sul territorio altoatesino e la Provincia ha scelto 9 impianti per questo monitoraggio tra dimensione, punto geografico e tipo di utenza e il territorio è stato diviso in altrettante sezioni: Bolzano, Termeno, Pontives, Media Venosta, Bressanone, Wipptal, Tobl-Brunico e Wasserfeld. Un progetto con il coordinamento dell'Istituto superiore di sanità

30 ottobre - 13:09

L'assessore Widmann: "In due settimane la situazione è completamente cambiata. Si deve considerare che per ogni positivo in media ci sono tra i 20 e i 30 contatti: 350 infezioni significa circa 10 mila contatti e diventa necessario variare strategia perché è impossibile rintracciare tutti". L'ordinanza valida da sabato 31 ottobre

30 ottobre - 15:31

La Giunta trentina ha confermato la “linea morbida” sugli orari di apertura di bar e ristoranti: “Alla luce dell’operazione ascolto con i rappresentanti delle categorie interessate, l’esecutivo ha deciso di proseguire sulla via intrapresa anche nei prossimi giorni, fissando all’inizio della prossima settimana un nuovo momento di verifica”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato