Contenuto sponsorizzato

A Molveno l'assembramento è servito: festa sulla piattaforma e mascherine ''invisibili'' (VIDEO E FOTO) e i turisti restano allibiti

Tante le segnalazioni per quanto avvenuto domenica nel lago di Molveno. Segnalazioni giunte oltre che dai visitatori anche da persone del posto costrette, per qualsiasi attività, a prevedere numeri ridotti, distanziamenti e gel igienizzanti. Quanto visto nella ''penisola'' del Boat Party sembrava, invece, un evento bellissimo ma di un'altra estate 

Di Luca Pianesi - 28 July 2020 - 05:01

MOLVENO. Ha lasciato a dir poco interdetti il primo Boat Party realizzato sul Lago di Molveno. Ha lasciato interdetti prima di tutto i turisti che si trovavano a riva e guardavano questi giovani ammassati in piena fase Covid-19, privi di mascherina mentre e senza rispettare alcuna precauzione anti-Covid. Ed ha lasciato interdette le persone del posto, i residenti, il mondo del turismo della zona che da settimane si barcamena tra eventi a numero iper-ridotto, sedie posizionate a più di un metro di distanza l'una dall'altra, mascherine e spray igienizzanti.

 

Un  evento promosso dallo stesso Comune di Molveno su Facebook qualche giorno fa e andato in scena dalle 12 alle 20 su una piattaforma in mezzo al lago, domenica 26 luglio. Musica, assembramenti e giovani in costume che ballavano divertendosi sarebbero stati gli elementi chiave di una splendida domenica d'estate, ma non in questa dove tutti hanno la responsabilità di dover far applicare le norme anti-covid. Nelle info dell'evento c'erano anche le ''norme di comportamento e utilizzo della mascherina'', che erano: ''è obbligatorio rispettare il distanziamento sociale di almeno 1 metro - si legge sulla pagina Facebook dell'evento - tra le persone in ogni situazione; negli spazi all’aperto, la mascherina non è obbligatoria quando è possibile mantenere il distanziamento sociale di 1 metro; in ogni situazione in cui il distanziamento non è possibile, è obbligatorio indossare la mascherina; è consentito rimuovere la mascherina per mangiare e bere''.

 


 

Risultato? Zero mascherine, zero distanziamento sociale e turisti allibiti per quanto stava accadendo su quella piattaforma. Il tutto documentato da una pioggia di foto e video caricati in ogni dove e inviati anche a il Dolomiti da tantissime persone caricati su profili Instagram e non solo. Un evento bellissimo che sembrava, però, arrivato direttamente da un'altra estate: speriamo che tutto torni presto alla normalità per permettere a tutti di tornare a vivere in sicurezza certi eventi.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato