Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, 5 nuovi casi e 3 morti in Alto Adige. E il tasso del contagio continua a essere attorno all'1%

Nel nuovo bollettino dell'Azienda sanitaria altoatesina, i numeri del contagio continuano a essere contenuti. Sono 5 infatti le persone risultate positive, portando così il totale da inizio epidemia a 2541. 3 invece i nuovi decessi, per un totale di 284

Pubblicato il - 04 maggio 2020 - 12:35

BOLZANO. Aumentano di poco rispetto a ieri i nuovi contagi registrati in Alto Adige. Se infatti nel bollettino di domenica 3 maggio dell'Azienda sanitaria altoatesina il numero dei contagiati registravo un solo nuovo caso, in quello di oggi, lunedì 4 maggio, i tamponi risultati positivi sono in questo caso 5 (su 433). Il tasso di contagio rispetto ai tamponi effettuati ha così registrato un incremento dallo 0,2% all'1,15%, numeri comunque molto contenuti se confrontati a quelli di altre regioni limitrofe o della stessa provincia di Trento.

 

In Trentino, in attesa del quotidiano aggiornamento comunicato nella conferenza stampa del tardo pomeriggio, l'ultimo bollettino datato domenica 3 maggio ha segnato un incremento di 62 nuovi casi rispetto a sabato 2, con un tasso di contagio rispetto ai tamponi effettuati del 4,1% (62 positivi su 1502 effettuati). Un numero in crescita rispetto allo stesso sabato 2 maggio, in cui il tasso si fissava al 2,75% e all'1,5% del primo maggio, numero più basso registrato da inizio epidemia.

 

Il bilancio del Coronavirus in provincia di Bolzano si attesta così a 2541 contagiati da inizio epidemia e 284 morti3 infatti sono i nuovi decessi rispetto a domenica 3 maggio. Numeri decisamente inferiori rispetto a quelli finora avuti in provincia di Trento, dove i contagiati sino ad ora sono stati 4869 (di cui 2571 guariti) e 429 i deceduti.

 

Complessivamente, fino ad ora, l'Azienda sanitaria provinciale altoatesina ha effettuato 44673 tamponi su 20333 persone. Nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica messa a disposizione dall'esercito a Colle Isarco, sono attualmente ricoverati 145 pazienti affetti da Covid-19, mentre 49 sono quelli tenuti sotto osservazione come casi sospetti.

 

Le persone ricoverate nei reparti in terapia intensiva in Alto Adige sono attualmente 6, a cui se ne aggiungono 4 ricoverati in reparti analoghi in cliniche austriache.

 

Il numero dei decessi, come detto, ha registrato un incremento di 3 unità rispetto al bollettino di domenica 3, quando i morti erano stati 2. Negli ospedali i decessi legati a Covid-19 sono stati 169, 115 nelle case di riposo. Complessivamente, pertanto, le persone decedute in Alto Adige a causa del Covid-19 si attestano a 284.

 

Le persone costrette in questo momento a misure di quarantena obbligatoria o di isolamento domiciliare sono 1386, a cui se ne aggiungono 8601 che le hanno concluse, per un totale, da inizio epidemia, di 9969 persone “quarantenate”.

 

Il bilancio dei guariti, infine, registra 31 casi in più di ieri, per un totale di 1621 persone affette da Covid-19 guarite dall'inizio dell'epidemia. Finora sono risultati positivi al test del Coronavirus 233 operatori dell'Azienda sanitaria, 189 dei quali guariti. A questi si aggiungono 12 medici di medicina generale e 2 pediatri di libera scelta, tutti guariti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 05:01

Il presidente dell'Ordine dei medici, Marco Ioppi: "Sulla scuola si deve agire in modo sartoriale caso per caso. Annullare i Mercatini è stata una scelta di buonsenso e prevenzione. La stagione invernale va attentamente pianificata e gestita"

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato