Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, confermata la positività del paziente di Terlano. Altri casi sospetti in provincia di Bolzano

Già nel primo pomeriggio sono state oltre 400 le chiamate al numero verde Covid-19. Zerzer, dell’Azienda sanitaria: “Le indagini epidemiologiche sono in corso e richiedono una grande concentrazione di risorse ed energie”

Pubblicato il - 25 febbraio 2020 - 20:16

BOLZANO. Dopo l’annuncio di ieri sera (24 febbraio) del primo probabile caso di persona infetta in Alto Adige, è arrivata pochi minuti fa da Roma, da parte dell'Istituto superiore di sanità, la conferma che il test è positivo. Il paziente 31enne di Terlano è ufficialmente il primo caso di Coronavirus in Alto Adige.

 

Nel frattempo sono sotto osservazioni altri quattro casi sospetti che potrebbero aver contratto il coronavirus. La stessa Azienda comunica che i risultati non sono ancora completati e verranno resi noti il prima possibile. Stando alle ultime informazioni il primo dei quattro soggetti esaminati sarebbe risultato negativo. 

 

“Le indagini epidemiologiche sono in corso e richiedono una grande concentrazione di risorse ed energie – ha detto Zerzer direttore generale dell'Azienda sanitaria – le persone coinvolte devono seguire le indicazioni dei servizi sanitari, in caso contrario rischiano di andare incontro a conseguenze di tipo penale”.

 

Già nel primo pomeriggio sono state oltre 400 le chiamate al numero verde Covid-19 coordinato da Markus Rauch. Il numero, che fornisce informazioni gratuite, è raggiungibile tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20 al 800751751.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:41

Una recrudescenza dell'epidemia importante e il presidente Arno Kompatscher si è trovato a firmare diverse ordinanze per cercare di fronteggiare la diffusione di Covid-19, il governatore ha fatto anche un appello: "Ci troviamo di fronte alle settimane decisive per interrompere la catena dei contagi. E' fondamentale fermare la diffusione del virus per tutelare scuola e lavoro”

27 ottobre - 19:32

Sono tante le lettere e i messaggi diretti al presidente Fugatti di cittadini che non hanno capito perché in Trentino si stia perseverando con la didattica totalmente in presenza (addirittura alzando il numero di contagiati necessari per mettere le classi in quarantena alle elementari e alle medie). Ne pubblichiamo due: ''Anche noi preferiamo certamente la didattica in presenza, così come andare fuori a cena,  o andare in palestra; ma allora a maggior ragione ci vogliono tracciamenti rapidi e completi che paiono totalmente saltati''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato