Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, un caso di positività nella direzione generale della Provincia. Avviata l'indagine epidemiologica

Il direttore dell'Azienda sanitaria provinciale Paolo Bordon ha annunciato la negatività del test effettuato sulla sua persona. I controlli e l'inchiesta epidemiologica si è resa necessaria dopo che una collaboratrice è risultata positiva al contagio. In crescita i numeri del contagio in Trentino

Pubblicato il - 18 marzo 2020 - 20:29

TRENTO. C'è un caso di coronavirus anche all'interno della Provincia di Trento. Il presidente Maurizio Fugatti è stato informato dal direttore generale, Paolo Nicoletti, che una collaboratrice della direzione generale è risultata alla prova tampone per il Covid19.

 

Nella nota, piazza Dante, comunica che è stata avviata immediatamente un'indagine epidemiologica riferita al caso in questione.

 

Nel frattempo il direttore dell'Azienda sanitaria provinciale Paolo Bordon ha annunciato la negatività del test effettuato sulla sua persona (Qui articolo).

 

I controlli e l'inchiesta epidemiologica si è resa necessaria dopo che una collaboratrice è risultata positiva al contagio.

 

I numeri della diffusione del coronavirus in Trentino sono in crescita: i contagi sono 719 con 8 morti e 12 guariti, 413 persone a domicilio, 111 in Rsa, 22 in terapia intensiva e 14 in alta intensità. Complessivamente sono 20 i deceduti in Trentino Alto Adige (Qui articolo).

 

A Trento sono 118 casi e si registra un ulteriore incremento ad Arco Ledro, rispettivamente a 82 e 51 contagi con un nuovo focolaio in Alto Garda (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 16:25

I medici sono preoccupati perché la situazione di sfuggire di mano. Ioppi: "Si è ritornati a contrapporre la salute all'economia, ma questi aspetti dovrebbero andare di pari passo. Non si devono ripetere gli errori di marzo e aprile: non si deve rincorrere la malattia ma anticipare i tempi. Le istituzioni ci sostengano, gli operatori sono sfiniti e ci sono anche gli altri pazienti da seguire"

27 ottobre - 16:22

E' successo in mattinata e la donna si trova ora ricoverata al Santa Chiara. Ha riportato diverse ustioni 

27 ottobre - 15:55

L’accesso al drive through è possibile solo su appuntamento: la centrale Covid gestisce le agende e fornisce ai singoli indicazioni sulle sedi, gli orari e le modalità di effettuazione del tampone

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato